BANNER
 
191 - L'antiquario di via Husova
Testi: Claudio Falco
Disegni: Michele Cropera
Scena: Praga (Repubblica Ceca)

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@
Humor: @@@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,4/5

Frasario

Albi correlati: 12, 23, 54, 105, 152, S11.
Il Consiglio Infernale decide, con effetto immediato, di trasferire Nikolaus, agente di stanza a Praga, a nuovo incarico, a causa delle sue frequenti collaborazioni con Harlan e gli Amesha: oltre a lui spariscono nel nulla anche l'Aquila Verde e i pacifici spok che la frequentavano; perdipiù la bottega di antiquariato di via Husova passa in gestione al suo sostituto, Rubicante.
E' lecito, per gli ammazzavampiri, temere qualche agguato da parte del nuovo agente delle schiere infernali: la specialità di Rubicante, in effetti, è quella di seminare discordia e, giocando soprattutto con i sentimenti di Kurjak, il più vulnerabile del trio da questo punto di vista, lo induce a farsi consegnare il Dampyr per poterlo votare al Male.
192 - La grande bestia
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Arturo Lozzi
Scena principale: Multiverso

Pagella del sito:
Trama: @@
Azione: @@
Humor: @
Sentimento: @@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 2,6/5

Frasario

Albi correlati: 10, 82, 86, 103, 151, 158, 159, 176, 178, 186, 188.
Vivien avverte Harlan che molto probabilmente Sho-Huan, dopo aver usato violenza nel villaggio incantanto di Radzin (n° 178) è stato catapultato in un mondo del Multiverso che in qualche modo lo ha richiamato; infatti è finito nella casa di Aleister Crowley, in un mondo dove il celebre occultista è vivo e vegeto!
Sfruttando la situazione, Sho-Huan chiede a Crowley di rintracciare Rabten, un adepto dei Grandi Antichi smarritosi nel Multiverso, nonché di prendere contatti col "doppio" della diabolica Claudine Bobash, che Sho incontrò sulla Terra fingendosi Crowley stesso. L'alleanza tra personaggi così potenti, se riuscisse a richiamare i Grandi Antichi, distruggerebbe il millenario equilibrio terrestre tra le forze del Bene e quelle del Caos; inoltre, il conto in sospeso tra Sho e Harlan induce il Dampyr ad agire in prima linea per ostacolare l'avversario, affiancato da Ann Jurging e da un misterioso alleato...
193 - I misteri di Cagliari
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Nicola Genzianella
Scena principale: Cagliari (Italia)

Pagella del sito:
Trama: @@@@
Azione: @@@
Humor: @@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,9/5

Frasario

Albi correlati: 8, 53, 91, 139, 154, 160, 162, 188, 189, S4.
Nicholas, uno dei ragazzi che guidò la "Crociata dei ragazzi" del Tredicesimo secolo (Speciale n° 4), è un Non-morto che Nergal creò senza avere il tempo necessario per renderlo anche proprio schiavo, quindi Caleb ne chiese e ottenne la tutela. Sophie Mutter ha incontrato Nicholas divenendone amica, realizzando così, involontariamente, un punto debole per la squadra del Dampyr, poiché Nergal, tramite la Succuba Meridiana, intende ora assoggettare la volontà di Nicholas per colpire Harlan.
Raggiunta la Sardegna, Harlan apprende dalle scoperte archeologiche prima, e dalla testimonianza di Nicholas poi, l'intrigo con quale Nergal conquistò i favori delle forze infernali e la persecuzione degli ebrei a opera dell'inquisizione spagnola: eventi nei quali Meridiana, sotto il nome di Marianna, operò come agente di Samael prestata a Nergal, finché non s'imbatté in Nicholas disposto a tutto per difendere una bambina ebrea sua amica.
194 - La città abbandonata
Testi: Luigi Mignacco
Disegni: Andrea Del Campo
Scena principale: Pripyat (Ucraina)

Pagella del sito:
Trama: @
Azione: @@@
Humor: @@
Sentimento: @@@
Disegni: @@@@
Media pesata: 2,3/5

Frasario

Albi correlati: 176, 188.
Poco tempo prima dell'esplosione della centrale nucleare di Chernobyl, Fyodor Shenko era un ragazzino di Pripyat che, giocando a pallone con gli amici, trovò uno strano oggetto che provvide a nascondere nell'auto del padre.
Trent'anni dopo Fyodor fa la guida clandestina nella città di Pripyat per turisti eccentrici e, nel corso di un'uscita notturna, è l'unico superstite di un gruppo in visita alla città abbandonata per via delle radiazioni; superstite ma apparentemente privo della ragione e col corpo parzialmente mutato in forme mostruose. Caleb Lost, memore della recente esperienza di Carcosa (n° 188) e della minaccia dei Grandi Antichi, invia Harlan e i suoi compagni a Kiev, dove Fyodor è ricoverato; purtroppo al loro arrivo, l'ex guida clandestina è fuggita seminando morte e orrore nell'ospedale, dirigendosi verso Pripyat, seguendo l'incessante richiamo di quell'oggetto trovato trent'anni prima...
195 - Costa da Morte
Testi: Giovanni Di Gregorio
Disegni: Claudio Stassi
Scena principale: Galizia (Spagna)

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@
Humor: @@@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@
Media pesata: 3,2/5

Frasario

Albi correlati: 51, 101, 127, 175.
Nella prima metà del XIX° la nave inglese Tenat si schiantò contro gli scogli della Costa da Morte, in Galizia: i sopravvissuti furono massacrati dagli abitanti del luogo, mentre il Capitano Ross fu ucciso dalla Maruxaina, una Demonessa marina di un'altra dimensione.
Ora lo spettro di Ross si è impossessato di Xoaquin, un ragazzino orfano che vive col nonno, guardiano del faro sulla Costa da morte, iniziando a consumarne le energie per poter compiere tramite lui la propria vendetta sui discendenti di coloro che sterminarono i superstiti del suo equipaggio. Ross è inoltre responsabile del primo di una serie di delitti compiuti sulla costa, per richiamare la Maruxaina e usarla per il suo folle piano. Iria, un'amica del nonno di Xoaquin, contatta Jordi Amades il quale segnala il caso ad Harlan.
196 - Le prede di Annwn
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Dario Viotti
Scena principale: Britannia

Pagella del sito:
Trama: @@@@@
Azione: @@@@
Humor: @@@@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 4,7/5

Frasario

Albi correlati: 177, 186.
Il Vicario Reynolds e il Sovrintendente Billings procurano ad Harlan e Matthew Shady dei documenti che potrebbero rivelarsi preziosi per rintracciare la comune amica Dolly MacLaine; documenti apparentemente falsi ma non per il Dampyr e per il suo amico archeologo: essi narrano alcune imprese compiute da Artù (Artos, figlio di Manlio Artorio) prima che divenisse re, accanto ai suoi valorosi compagni, e dopo che Black Annis rubasse il calderone di Dagda.
Mentre Artos scortava Aurelio Ambrosio nel regno dei Sidhe per fargli incontrare la sua amata Aidan, scoprì che tale regno era stato devastato dai Tylwith Teg, che avevano anche rapito e condotto ad Annwn molti Sidhe tra i quali la stessa Aidan; ciò rese necessario organizzare una spedizione in quel mondo infernale, senza tuttavia lasciare sguarniti i confini delle terre di Britannia. Furono quindi scelti da Artos e Aurelio Ambrosio soltanto i migliori guerrieri, tra i quali Taliesin, suo fratellastro Morfran, uno dei pochi Sidhe sopravvissuti, due abili incantatori, e Llenleawg, il cavaliere perfetto, protetto dalla "Signora del lago" Araxe De Kerkadio secondo una promessa che lei fece al padre del ragazzo in punto di morte. Costruita appositamente un'imbarcazione idonea a tale viaggio, e istruiti i due incantatori e Taliesin da Ambra di Gwynedd affinché potessero aprire il varco verso Annwn, i guerrieri irrompono via mare in quel mondo infernale, devastandone una dopo l'altra le sette fortezze, ma senza ritrovare né Aidan né il calderone di Dagda. E' al termine della conquista dell'ultima fortezza, che l'esercito di Annwn guidato da Black Annis si mostra, proponendo la liberazione di Aidan in cambio di suo figlio Taliesin e di Aurelio Ambrosio, figlio di Ambra.
197 - La vendetta di Severa
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Marcello Mangiantini
Scena principale: Britannia

Pagella del sito:
Trama: @@@@@
Azione: @@@@
Humor: @@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 4,5/5

Frasario

Albi correlati: 44, 186, 192, 196.
La liberazione di Aidan (n° 196) avviene a opera dei due incantatori Eiddilig e Menw aiutati da un oggetto contenente materia organica di Ambra di Gwynedd. Nel frattempo Artos, Taliesin e gli altri guerrieri britanni si dedicano alla ricerca del calderone di Dagda: a trovarlo è Llenleawg ma, assalito dai Demoni che accompagnano la ritirata di Black Annis e Afaggdu, finisce per distruggerlo; in quella Morfran uccide Afaggdu, vendicando così sua madre. Tornato con gli altri nel regno di Gwynedd, Taliesin scopre che durante la loro assenza, Mordha ha rapito sua moglie Creirwy e sua figlia Essylt, e ne minaccia l'uccisione se il Dampyr dovesse tentare di avvicinarsi a loro. Artos prende in sposa Gwenyfahr, amata da sempre da Llenleawg, tuttavia il generale ha già avuto un figlio, Medraut, da una Sidhe salvata da Annwn e complice di Black Annis; tramite Medraut, che apprende l'arte della guerra da Llenleawg, Black Annis tende un agguato mortale al re di Britannia Aurelio Ambrosio, rendendo di fatto Artos suo successore.
Nel corso di una battaglia di consolidamento dei confini del regno, il novello re ne esce vincitore ma le sue schiere perdono Morfran, trasformato in Non-morto da Mordha, affinché protegga le sue due prigionere da Taliesin. Ambra intanto, con l'aiuto di Draka e del principe Ayldon degli Sidhe, compie un'incursione ad Annwn ponendo un sigillo che imprigiona Black Annis e i Tylwith Teg nel loro regno. Medraut favorisce un incontro tra Llenleawg e Gwenyfahr avvisando, al tempo stesso, Artos che scopre il duplice tradimento: il cavaliere perfetto affronta Artos uscendone vincitore ma senza ucciderlo, preferendo rifugiarsi con Gwenyfahr presso Araxe. Medraut tenta di innescare una guerra fratricida tra i Britanni, indotto probabilmente da una pietra proveniente dal calderone di Dagda che il ragazzo porta al collo, ma Artos non intende distruggere l'opera di unificazione compiuta da Aurelio Ambrosio e rifiuta il consiglio del figlio, tra i cui discendenti c'è Sho-Huan, alleato di Black Annis nel presente di Harlan Draka.
198 - Lyonesse
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Michele Rubini
Scena: Britannia

Pagella del sito:
Trama: @@@@
Azione: @@@
Humor: @@@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@
Media pesata: 3,8/5

Frasario

Albi correlati: 43, 44, 136, 178, 185, 186, 192, 196, 197.
Dopo aver tentato di eliminare Sho-Huan usando Matthew Shady come esca, Amber riprende la narrazione della vita di Taliesin dopo la morte di Artos, quando lei era amante di Drustan; i tre, assieme ai due figli legittimi superstiti di Artos, al figlio di Aurelio Ambrosio e ai soldati superstiti, si recarono a Lyonesse, da re Marcus Cunomorus, padre adottivo di Drustan e spietato cacciatore di pirati. Le loro strade si divisero, e soltanto Drustan rimase a corte.
Abbordando una nave pirata irlandese, Drustan salvò Essylt, la figlia di Taliesin rapita da re Oenghus Mordha, e la portò a castello. Non tardarono ad arrivare due ambasciatori di Mordha a chiedere la restituzione della principessa, ma Marcus e Drustan, insospettiti dai timori di Essylt, la negarono; in realtà si trattava di un diversivo per rapire la principessa e imporre a Marcus un vassallaggio a meno di una sfida all'ultimo sangue con il loro campione, Morfran divenuto Non-morto; grazie alla spada di Taliesin, Drustan riuscì ad avere la meglio nel feroce duello, quindi partì per l'Irlanda a chiedere Essylt in sposa per suo padre, sebbene fosse lui ad amarla segretamente, peraltro ricambiato. Con la complicità di Creirwy e in assenza di Mordha, Essylt riuscì a scappare con Drustan e sposò Marcus, ma il giorno stesso delle nozze, Drustan lasciò la corte per seguire Taliesin in una missione a nord.
199 - Il lord delle isole
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Michele Rubini
Scena: Britannia

Pagella del sito:
Trama: @@@@@
Azione: @@@@
Humor: @@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@
Media pesata: 4,3/5

Frasario

Albi correlati: 3, 186, 196, 197, 198.
Drustan torna a Lyonesse dove incontra segretamente Essylt ma Meriog, il suo fratellastro, li scopre e, dopo avere insinuato il sospetto sul padre Marcus circa l'infedeltà della moglie e del figlio adottivo, si reca da Oenghus Mordha per offrirgli di andare a riprendersi Essylt.
Taliesin e Drustan, di ritorno vittoriosi dalla battaglia di Kernow combattuta accanto a Llenleawg, Llacheu e Myrdinn, e dall'agguato teso al traditore Medraut, incrociano Meriog inseguito da Non-morti di Mordha, il quale starebbe per attaccare Lyonesse. Taliesin decide di affrontare il padre da solo, inviando Drustan, Meriog e gli altri soldati a Lyonesse; entrando nella fortezza, Meriog arresta Drustan eseguendo gli ordini del padre, che intanto è diventato un Non-morto. In una drammatica colluttazione, Drustan riesce a liberarsi, Marcus gli cede Essylt offrendogli alcune ore di tregua prima di iniziare la loro caccia col branco al suo comando; sebbene armato della spada del Dampyr, Drustan è costretto alla resa quando Essylt viene catturata, ma in loro aiuto giungono Ambra e suo fratello Draco. Ambra ha intanto scoperto che Mordha ha rinunciato a riavere Essylt, e che quindi Marcus e i Non-morti contro cui sta lottando Taliesin sono quelli di Angus Og, che riescono a catturarlo.
200 - La legione di Harlan Draka
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Luca Rossi
Scena principale: Medio Oriente

Pagella del sito:
Trama: @@@@@
Azione: @@@@@
Humor: @@@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 4,8/5

Albi correlati: 20, 46, 49, 58, 78, 81, 102, 154, 155, 162, 180, 183, 184, 190, S3, S9, S11, L'emblema del drago.
L'amicizia tra Draka ed Erlik Khan non impedisce a quest'ultimo di voler vendicare il fedele Kagyr Khan, ucciso da Harlan quando egli tentò di eliminare Charles Moore per conto di Nergal; inutile, secondo Erlik, tenere in vita un Dampyr che fino a quel momento non ha saputo eliminare il loro principale avversario Marsden. Erlik concede tuttavia che Harlan venga avvertito della sfida decisiva e possa prepararsi; a incaricarsi dell'ambasciata a Praga è Godwin Brumovski, che chiede a Draka di essere liberato dai propri doveri e affiancare Harlan nell'incombente guerra.
Oltre all'asso dell'aviazione austro-ungarica, Harlan può contare, assieme a Tesla e Kurjak, su tanti alleati: dai mercenari di T-Rex ai "Lupi Azzurri", da Hasegawa Kenshin e la Yakuza alle Guardie Carpaziane di Draka guidate da Tomsa, da Bobby Quintana a Jim Fajella e Ann Jurging. Il teatro della battaglia è una collina in Medio Oriente, dove Erlik tiene prigionieri dei profughi Yazidi tramite soldati del Turkmenistan, suoi seguaci. Il luogo della battaglia consente a Erlik, oltre a poter disporre della sua eccezionale armata di soldati Non-morti di tutte le guerre, anche di tre giganti da lui creati attraverso esperimenti genetici. All'epica battaglia assiste anche qualcuno che da tempo manipola la situazione...
Acquista online i racconti dell'orrore di Gaspare Pero