BANNER
 
161 - Mal di luna
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Luca Rossi
Scena principale: Balfroyn (Scozia)

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@@
Humor: @@
Sentimento: @@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,8/5

Frasario

Albi correlati: 68, 140, 146.
Balfroyn è un antico villaggio dove da oltre un millennio si perpetua un rito di adorazione a Lair Baln, la luna; è anche il luogo di provenienza di Alan Byrne, giovane fan dei "Liannabh Shee" nonché fidanzata di Fiona, una musicista della band; quest'ultima scompare misteriosamente nel corso della notte, di plenilunio, che trascorre ospite dei Byrne. A un primo tentativo di rintracciare telefonicamente la collega della band, Stuart Morison, scopre che mentre i signori Byrne affermano che Fiona è scappata con loro figlio, Alan in realtà non si è più mosso da lì e racconta del ricordo di una stanza insanguinata la stessa notte in cui della ragazza si sono perse le tracce; ricordo che i suoi genitori fanno credere sia stato un sogno.
Essendo Stuart impegnato in tournée, Duncan McGillivray gli promette di svolgere indagini sulla vicenda, coinvolgendo Harlan: scelta saggia, visto che la piccola comunità di Balfroyn nasconde da secoli il segreto di una terribile malattia ereditaria che colpisce alcuni individui trasformandoli in lupi mannari nelle notti di luna piena...
162 - Il figlio di Joan
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Michele Cropera
Scena principale: Irlanda

Pagella del sito:
Trama: @@@@@
Azione: @@@@
Humor: @@@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 4,6/5

Frasario

Albi correlati: 51, 119, 148, 159.
Reduce dai ripetuti insuccessi nel tentare di votare Harlan al Male, Nergal pone il suo interesse su Charles Moore, il piccolo Dampyr allevato dalla madre Joan Dunne e dalle "Guardiane della Legge" sull'isolotto di Skellig Michael al largo dell'Irlanda: una preda dalla mente più semplice da plagiare. Non potendo tuttavia agire personalmente, Nergal si avvale dei Naphidim, che sorvegliano Joan sin dalla sua gravidanza, di Lady Marianna, una Succuba ex allieva di Samael dal fascino letale, oltre ad allearsi con Erlik Khan!
Harlan, intenzionato a difendere il suo piccolo, quanto prezioso, simile da tale minaccia, chiede l'aiuto di Araxe, Nikolaus e Savnok, ma al momento del confronto diretto suo e di Kurjak con Erlik, Kagyr Khan e Marianna, nel quale le sue "zie" stanno per soccombere, l'intervento dello spirito Elementale di Skellig Michael, nonché di Samael, gioca un ruolo decisivo per le sorti di Charles.
163 - Halloween
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Marco Santucci e Patrick Piazzalunga
Scena principale: Visigna (Italia)

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@
Humor: @@@@
Sentimento: @@@
Disegni: @@@
Media pesata: 3,3/5

Frasario

Albi correlati: 13, 162, S4.
L'antico paesello di Visigna è una "zona d'ombra": in alcuni momenti della sua lunga storia sono avvenuti fenomeni soprannaturali che il tempo ha lasciato sospesi tra realtà e leggenda; si narra per esempio dei banchetti per i morti allestiti nelle case raffiguranti uno scheletro sul portone, o di una banda di feroci briganti sterminata dagli spiriti di tre carabinieri da loro uccisi due giorni prima nel vicino bosco. Harlan e Kurjak vi giungono in occasione di Halloween per un'indagine di routine, ignari del fatto di non essere i soli interessati a quel luogo.
Quello che però di Visigna interessa la banda dei Krong è piuttosto il fatto che è un luogo isolato, ottimo teatro per il massacro all'arma bianca che intendono compiere nella notte di Ognissanti, per saziare la sua perversione assassina.
164 - Lamiah vive!
Testi: Maurizio Colombo
Disegni: Majo
Scena principale: Berlino (Germania)

Pagella del sito:
Trama: @@@@
Azione: @@@@@
Humor: @@@@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 4,5/5

Frasario

Albi correlati: 9.
A Berlino, Hans Senzaterra (n° 9) è il leader di barboni, derelitti, nomadi, che si sono insediati in case e fabbriche abbandonate, costituendo il quartiere di Nomadia, del tutto intenzionati a difendere quel territorio dalla pressione delle istituzioni, dalla cattiva luce che vi gettano i media, e dalla "Tabula Rasa", una società segreta di gente ricca e potentissima che decide le sorti della città. In occasione di un servizio televisivo, Hans ha modo di chiedere l'aiuto di Harlan, Kurjak e Tesla che, colto l'invito, si recano nella capitale tedesca dove, oltre a dover appoggiare la pacifica protesta degli abitanti di Nomadia, ritrovano una loro vecchia conoscenza...
Lamiah, infatti, da qualche tempo vive nei sotterranei di Nomadia, assieme ai sopravvissuti e ai nuovi nati di un gruppo di prescelti che durante il Nazismo, furono tenuti nascosti in attesa di poter tornare nel mondo esterno e procreare la razza perfetta; un'attesa che non fu mai interrotta, se non dall'avvento di un medico che iniziò a usare quei prigionieri come banca di organi, per conto, anche in questo caso, della "Tabula Rasa".
165 - La fine della caccia
Testi: Claudio Falco
Disegni: Giuliano Piccininno
Scena principale: Norvegia

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@@
Humor: @@@
Sentimento: @@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,8/5


Frasario

Albi correlati: 17, 27, 153.
Durante la Guerra dei Trent'anni, il Maestro della Notte Krigar, a capo di un contingente delle truppe svedesi, aveva tra i suoi ufficiali Gunnarson, cui capitò di notare l'invulnerabilità del suo comandante: questo gli costò la trasformazione in Non-morto e, al tempo stesso, la libertà, poiché Krigar era abituato a trascorrere dei periodi in animazione sospesa in attesa di una nuova guerra. Costretto a una esistenza crepuscolare, Gunnarson ha maturato nei secoli il desiderio di vendetta, cercando e inseguendo Krigar finché, venuto a conoscenza del risveglio del Conte Magnus (n° 17), altro Non-morto generato dal suo Maestro, è entrato in contatto con Astrid Dahl, carpendole l'indirizzo di colui che aveva ucciso il suo "fratello di sangue": la libreria Obrazek gestita da Harlan.
Superata una fase di scetticismo, Harlan e i suoi compagni ripercorrono le ultime tracce di Krigar quando era al comando di un sottomarino, del quale aveva trasformato in suoi schiavi tutto l'equipaggio, e col quale si fece condurre nel suo mattatoio, sotto una casa affacciata sulla scogliera, la cui ubicazione giunge ad Harlan attraverso il sacrificio di Gunnarson, poco prima che il Maestro prenda il pieno controllo su di lui e rappresenti un pericolo.
166 - Il soffio caldo dell'Harmattan
Testi: Claudio Falco
Disegni: Silvia Califano
Scena principale: Africa

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@@
Humor: @@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,8/5

Frasario

Albi correlati: 142.
In un documentario registrato da Caleb Lost sulle ecomafie, combattute dall'associazione "Pouvoir Vert", spunta il nome Laforge, misterioso sfruttatore di un traffico di rifiuti inquinanti che finiscono in qualche parte in Africa, nonché omonimo del Maestro della Notta già affrontato da Dampyr: il trio di cacciatori di Vampiri decide quindi di seguire tale pista per stanare l'avversario, coinvolgendo anche il giornalista Marchand, esperto dell'Africa e che trent'anni prima s'imbatté in Laforge trovando le prove di un suo ruolo in un colpo di Stato, ma che fu prontamente messo a tacere da un suo Non-morto; quando il nome Laforge emerse anche nell'inchiesta della "Pouvoir Vert" cui egli collaborava, Marchand si tirò indietro.
Poco dopo essere stato avvicinato da Harlan e compagni sotto le false vesti di giornalisti, Marchand è aggredito dal branco di Laforge, e prontamente protetto da Tesla; Marchand decide quindi di collaborare a stanare Laforge per sdebitarsi e porre finalmente fine a un incubo.
167 - Odio implacabile
Testi: Corrado Cerfogli e Diego Cajelli
Disegni: Arturo Lozzi
Scena principale: Praga (Repubblica Ceca)

Pagella del sito:
Trama: @@
Azione: @@@
Humor: @
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@
Media pesata: 2,8/5

Frasario

Albi correlati: 1, S5.
Quando ancora apparteneva al branco di Gorka, Tesla sterminò, assieme agli altri Non-morti un gruppo di profughi di passaggio dal villaggio di Zaralevac.
Radovan, un giovane tassista di Belgrado, sopravvisse a tale massacro, assistendo però all'uccisione della madre per mano di Tesla; l'evento lo tormenta da sempre, tanto più che nessuno crede ai suoi ricordi. Quando riconosce Tesla in una foto su un giornale scattata a Praga, decide di mollare la propria vita e partire per la capitale ceca, dopo essersi fornito di armi e munizioni, per fare vendetta cercando di utilizzare tutto ciò che, in letteratura, i Vampiri temono.
168 - Nella città dei morti
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Nicola Genzianella
Scena principale: Il Cairo (Egitto)

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@
Humor: @
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,4/5

Frasario

Albi correlati: 91, 157, 162, S9.
I genitori del piccolo Habil chiedono aiuto a Mulawa affinché guarisca loro figlio che si comporta come se la sua mente vagasse altrove, alternando periodi di silenzio con occhi sbarrati ad altri in cui cammina e dice strane frasi; chiedendo aiuto ad Harlan, e potendo contare sul fedele Khaled, si mette con loro alla ricerca di una donna impressa nella mente di Habil, con i sogni del quale egli era entrato in contatto: una donna dal doppio aspetto di vecchia decrepita e di giovane di irresistibile sensualità, probabilmente l'ultima persona vista dal bambino prima di cadere in trance. Basandosi su un sospetto, Mulawa identifica nella donna misteriosa Zafirah, concubina prediletta del sultano Qait-Bay, nonché Succuba, il cui vero nome è Eishet Zenumium, cui Samael affidò il dominio del mondo civile assieme ad altre sue serve.
Cercando di aiutare il proprio amato per scongiurare il rischio di un'invasione da parte dei turchi ottomani, Zafirah si affidò ai consigli Mandhur, un falso asceta, in realtà Signore dei ratti e dei sogni, il cui intento era farla precipitare nel proprio regno dell'Alam-Al-Mithal, un mondo i cui abitanti vivono sospesi tra la veglia e il sogno, come Habil, per salvare il quale Harlan, Mulawa e Khaled devono tuffarsi nel regno del sogno rischiando di restarne prigionieri e spezzare i piani perversi del Demone.
169 - La tomba del Re Scorpione
Testi: Francesco Testi
Disegni: Fabrizio Ruzzo
Scena principale: Egitto

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@
Humor: @@
Sentimento: @@
Disegni: @@@@
Media pesata: 3,0/5

Frasario

Albi correlati: 4, 6, 72, 142, 156, 168.
All'epoca dei Faraoni, Horo, un ambizioso Maestro della Notte che intendeva conquistare il mondo intero spacciandosi per un dio dalle sembianze di scorpione, trovò sul suo cammino Bastet che riuscì a imprigionarlo in un sarcofago fabbricato con i fluidi organici di vari Maestri. Dopo millenni, alcuni profanatori di reperti antichi ritrovano la tomba che intrappola Horo e, scoperchiando il sarcofago alla presenza di Sunset, un collezionista giunto appositamente da New York, liberano il Vampiro, del tutto intenzionato a riprendere il piano di conquista interrotto millenni prima, risparmiando tuttavia Sunset e rendendolo suo servitore umano, intuendo il potere del denaro nell'epoca in cui ha rivisto la libertà.
Costituito un branco di Non-morti, il primo obiettivo di Horo è regolare i conti con Bastet, la quale non esita a contattare Harlan affinché lo affianchi nella sfida, non essendo consentito a un Maestro di uccidere un proprio simile.
170 - Zarema!
Testi: Diego Cajelli
Disegni: Mauro Laurenti
Scena principale: Mosca (Russia)

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@
Humor: @
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@
Media pesata: 3,2/5

Frasario

Albi correlati: 4, 100, 125, 154, 156.
Il "Dipartimento Stella" era una struttura militare dell'Unione Sovietica dedita allo sviluppo di una guerra fredda psichica, utilizzando telepati per condizionare a distanza le menti dei nemici e portarli alla pazzia o alla morte; Zarema, amante del Tenente Jusopov del KGB, nonché responsabile del Dipartimento, ha fatto sì che la struttura, sebbene ufficialmente dismessa, continuasse le proprie ricerche, e oggi intende servirsene per annientare a distanza Dampyr, e per l'occasione rimette in campo Jusopov, oramai vecchio e decrepito ma col grado di Generale, tramutandolo in Non-morto.
Tuttavia, il telepate Kostin, incaricato dell'esecuzione, non riesce a penetrare nelle menti di Harlan e Tesla a Praga, servendosi così di Kurjak (unico umano del trio), ma fallisce nel tentativo, mettendo in allerta gli ammazzavampiri che, prendendo spunto da un'immagine affiorante nella mente di Kurjak, condotto al sicuro nel Teatro dei Passi perduti, possono raccogliere informazioni prima che Harlan e Tesla partano per Mosca.
Acquista 
			online i racconti dell'orrore di Gaspare Pero