BANNER
 
71 - I massacratori delle Ande
Testi: Mario Faggella
Disegni: Maurizio Dotti
Scena principale: Huasimayo (Perù)

Pagella del sito:
Trama: @@@@
Azione: @@@@
Humor: @@@@
Sentimento: @@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 4,2/5

Frasario

Albi correlati: 59, 64.
1781: il giudice Josè Antonio De Areche fa seppellire vivo Don Augusto Ugarte assieme agli uomini al suo servizio, ai suoi schiavi del villaggio di Huayna Tambo e alle loro famiglie, nella miniera nella quale questi ultimi lavoravano; il villaggio, posizionato in una zona fertile, è quindi assegnato in proprietà a un antenato di Don Santiago Willkahuamàn e alla sua gente.
Oggi il villaggio di Huayna Tambo è assaltato nottetempo dai Pishtakus, divoratori di carne umana, pertanto Don Santiago contatta Harlan, suo amico di vecchia data del quale conosce la natura, e i suoi compagni. Quando Tesla cattura un Pishtaku, Don Santiago e Ledesma (un ex guerrigliero ora maestro della scuola del villaggio) lo interrogano apprendendo che quei mostri sono i sepolti vivi dal giudice Areche, divenuti tali stringendo un patto con Thorke (n° 64) e che sono al servizio del giudice Montenegro, che ha anche un reparto corrotto dell'esercito ai suoi ordini, e intende riappropriarsi del villaggio appartenuto alla sua famiglia secoli addietro.
72 - La dea egizia
Testi: Pasquale Ruju
Disegni: Fabrizio Russo
Scena: Torino (Italia)

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@
Humor: @@@@
Sentimento: @@@
Disegni: @@@@
Media pesata: 3,5/5

Frasario

Albi correlati: 66.
Alcune prostitute sono trovate morte dissanguate a Torino, sulla riva del Po, accomunate dall'avere un tatuaggio sul braccio che simboleggia la dea egizia Bastet. A chiedere l'intervento di Harlan e compagni è Learco Calderbech, un egittologo corrispondente di Caleb, che racconta della sparizione di un sarcofago appartenente alla collezione destinata all'esposizione nel museo egizio della città.
Mentre Tesla e Kurjak pattugliano i viali dove lavorano le prostitute per cercare gli eventuali rapitori e assassini, Harlan, in compagnia della figlia di Calderbech, Elettra, incontra Bastet, la Maestra della Notte venerata come dea dagli antichi egizi, e che ora dimora nel tempio segreto di Eridano, sotto il Po, assieme alle sue seguaci umane, non vampirizzate ma alle quali la Vampira dona una lunga vita in cambio di sangue e protezione durante il suo sonno; Calderbech, in realtà intende impossessarsi del potere di Bastet, scoperto decifrando un manoscritto di Abremelin, e per questo scopo rapisce Dampyr e ne preleva il sangue per affrontare la Vampira...
73 - Il mistero di Loch Torridon
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Luca Rossi
Scena: Shieldaig (Scozia)

Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@
Humor: @@@
Sentimento: @@@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,6/5


Frasario

Albi correlati: 51, 55.
Duncan McGillivray è un cantante dilettante cui due ragazzi di città chiedono di raccontargli una storia locale da musicare. Duncan sceglie di parlare di Helen Darroch, una ragazza solitaria detta "Mad Hattie" poiché ritenuta pazza dagli altri abitanti del villaggio. Helen, spirito solitario, trascorreva intere giornate nella brughiera, e un giorno incontrò Charlie Morison, uno scalatore che s'innamorò di lei fino a sposarla. Helen si rivolse quindi alla signora Reid, una presunta strega, chiedendole un consiglio per regalare un figlio al marito, non riuscendo ad averne: le fu suggerito di recarsi al Pozzo dei desideri, e dopo nove mesi nacque Stuart.
Dodici anni dopo, Maud Nightingale (n° 55) si reca lì, assieme a Thor, convocata dalla sua ex compagna di scuola Florence, sorella del defunto Charlie e zia di Stuart, poiché il bambino ha un comportamento strano: incute paura, parla lingue sconosciute, dipinge... Quando tenta di uccidere Maud, lei chiede l'aiuto di Fred Richards e Harlan Draka, che giungono per aiutarla nell'indagine: mentre Fred, con l'aiuto dello stesso Duncan, crede che Stuart sia figlio di uno Shee (un essere fatato) che aveva amato Helen, Harlan ha modo di scoprire tra l'altro alcune affinità tra la sua adolescenza e quella di Stuart...
74 - Il giorno della Fenice
Testi: Diego Cajelli
Disegni: Alessandro Baggi
Scena principale: Berlino (Germania)
Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@
Humor: @@
Sentimento: @@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,4/5

Frasario

Albi correlati: 60, 62.
Hildemar Hoster era uno scrittore affascinato dalle culture arcaiche; un suo libro gli permise di scoprire il culto di Anakai, un demone che iniziò a fargli dipingere quadri astratti, la cui collezione finì nelle mani della ragazza destinata a divenire sua moglie. L'incoscienza di Hildemar gli fece commettere un patto con Anakai, conferendogli poteri pirocinetici in cambio della sua anima e di quella di sua figlia Irma.
Prima di svanire nel nulla, Hildemar è riuscito a contattare Caleb Lost, raccomandandogli di aver cura di Irma, anche lei in possesso del dono di generare fuoco: entrano quindi in azione Harlan e Kurjak, mentre Ann Jurging ospita la giovane ragazza e, con i suoi poteri, riesce a penetrare nei suoi sogni, che corrispondono al mondo dipinto da Hildemar, e di cui è prigioniero egli stesso! Manichini invulnerabili cercano di rapire Irma per il Giorno della Fenice, nel quale la città di Dresda sarà data alle fiamme. Il gruppo che protegge Irma si mette in viaggio verso Praga, e Tesla gli va incontro, dopo aver avuto un colloquio con Nikolaus...
75 - Lo sposo della Vampira
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Alessandro Bocci
Scena principale: Portogallo
Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@
Humor: @@
Sentimento: @@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,3/5

Frasario

Albi correlati: 18.
Roland Kirby è un regista di horror emergente che per il suo secondo film, decide di utilizzare come location il castello portoghese di Monforte De Estrela. Harlan e Kurjak sono inviati per un sopralluogo al castello poiché Caleb lo ritiene possibile sede di un Maestro della Notte. Mentre i due cacciatori di Vampiri iniziano a indagare ascoltando una vicenda sinistra accaduta a Vitorino Rocha (un vecchio pastore) quando era ragazzo, al castello Roland racconta a Eddie e Lucy la macabra storia della sua antenata Charmaine Kirby, già personaggio del suo primo film.
L'arrivo al castello di Harlan e Kurjak, che si fanno assumere come aiutanti a basso costo, è provvidenziale per salvare la troupe dal segreto dei Kirby che sta per rivelarsi...
76 - La spada senza tempo
Testi: Luigi Mignacco
Disegni: Fabrizio Russo
Scena principale: Venezia (Italia)
Pagella del sito:
Trama: @@@@
Azione: @@@
Humor: @@
Sentimento: @@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,7/5

Frasario

Albi correlati: 50, 65.
Nada Mahley, laureanda irlandese, si allea con Veniero Zen, ladro di consumata esperienza, per realizzare assieme una serie di furti a Venezia per i propri personali interessi: Nada vuole recuperare il Denaro di Giuda, o Chiave di Salomone, una gemma di grande potere occulto nascosto in una statua custodita in una chiesa del Cannaregio, mentre Veniero è interessato a una katana la cui esistenza gli è pervenuta da documenti di famiglia, e che sarebbe in grado di donare l'immortalità.
Padre Alvise, in seguito a uno strano episodio avvenuto nella chiesa del Cannaregio, informa Caleb Lost, il quale invia Harlan e Kurjak; il primo intuisce che probabilmente c'è in gioco qualcosa di demoniaco anziché vampirico: infatti Nada in realtà è Lady Nahema (n° 65) alleatasi con Belyalis (n° 50), che tramite la gemma può tornare libero e vendicarsi dei suoi avversari, prima di consegnarla a Nergal, mandante dei due demoni a Venezia.
77 - Kwaidan
Mauro Boselli
Disegni: Nicola Genzianella
Scena: Giappone
Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@
Humor: @
Sentimento: @@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,5/5

Frasario

Albi correlati: 27, 76.
Hasegawa Kenshin è l'unico superstite della famiglia yakuza (mafiosa giapponese) Fujiwara, decimata dalla famiglia rivale degli Hirada; il suo sonno è tormentato da un sogno ricorrente, nel quale si ritrova nei panni di Ishiyama Saemon, un fiero samurai del Cinquecento, che incontra la propria amata Yumi, tenuta in trappola da Tako, il demone-piovra... Sulle sue tracce è Harlan Draka, guidato a lui dalla Spada senza tempo (n° 76); rifugiatisi nella casa di uno scrittore dell'Ottocento, Hitane Yurobei, Kenshin ha modo di raccontare al nuovo amico di una serie di circostanze che lo convincono di essere la reincarnazione sia di Saemon che di Yurobei, oltre che di un pittore del Settecento, Toshusai Sharaku: tutti accomunati da una straordinaria somiglianza e dalla presenza, in racconti, sogni o dipinti, di Yumi.
Dopo aver respinto un attacco degli Hirada, grazie anche agli spiriti che proteggono la casa nella quale sono rifugiati, ad Harlan e Kenshin appare Takezo, il portiere del palazzo in cui Kenshin vive, che rivela di essere una creatura immortale, e di conoscere il segreto di Yumi e della sua prigionia tra le spire del demone-piovra: la ragazza, durante una lotta tra clan, profanò un tabernacolo sacro, scatenando l'ira dei rivali; costretta a tuffarsi in mare durante uno scontro navale, lanciò una maledizione prima di morire. Per salvare Yumi, Kenshin e Harlan si ritrovano nel Giappone feudale, in uno dei destini possibili...
78 - Il Castello dei Mille Soli
Testi: Mauro Boselli
Disegni: Nicola Genzianella
Scena: Giappone
Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@@
Humor: @@
Sentimento: @@@@
Disegni: @@@@@
Media pesata: 3,8/5

Frasario

Albi correlati: 77.
Dopo essere stati aiutati da Roruko, una vampira che assorbe le forze di chi la tocca, Harlan e Kenshin raggiungono Sendai, sulla loro via verso il Castello dei Mille Soli del "Daimyo" Hirada (antenato degli attuali rivali mafiosi di Kenshin) ov'è prigioniera Yumi (n° 77), per recuperare l'armatura rubata a Kenshin/Saemon e acquistata da Sotaro, capo di un gruppo di difensori del popolo, rivali dei samurai al servizio del "Daimyo", che combattono con armi alternative: dopo aver appurato l'onore dei due forestieri, gli uomini di Sotaro accettano di unirsi a loro per espugnare il castello. Nottetempo, il manipolo di guerrieri riesce a penetrare nel castello, quindi Harlan e Kenshin si dirigono ai piani superiori dove li attendono demoni e spiriti, mentre gli uomini di Sotaro fronteggiano i samurai avversari. Dopo aver affrontato svariate creature, i due riescono a uccidere Sojobo, Signore degli spiriti, e Hirada.
Tornati nel presente, Takezo rivela la propria identità: egli è Tako, il demone-piovra che, esaudendo la maledizione lanciata da Yumi, ne reclamava in cambio l'anima, e aveva sfruttato Kenshin e Harlan per i suoi scopi; Yumi, tuttavia, anziché cadere succube di Tako, si suicida lasciando a Kenshin la Spada senza tempo che gli consente di uccidere il demone. Kenshin getta la Spada nel mare ove Yumi lanciò la maledizione, prima che gli Hirada gli tengano un agguato: aiutato da Harlan e da mostruosi granchi che fanno tabula rasa degli Hirada, Kenshin è libero di iniziare una nuova vita senza tormenti.
79 - Nazikian l'Oscuro
Testi: Maurizio Colombo
Disegni: Arturo Lozzi
Scena principale: Marocco
Pagella del sito:
Trama: @@@@
Azione: @@@@@
Humor: @@
Sentimento: @@@@
Disegni: @@@@
Media pesata: 4,0/5

Frasario

Albi correlati: 19, 63.
Il figlio di Alessandra (n° 63) sta per nascere e Nazikian, il Signore Nero, reclamandone la paternità, si reca a Roma per impossessarsene; a ostacolarlo c'è un gruppo di discepoli di Mulawa (n° 19), che spronano la ragazza a recarsi da lui affinché la possa proteggere. La ragazza raggiunge Marrakesh, avvertendo Harlan di trovarsi in pericolo... Raggiunta Marrakesh, Alessandra è accolta da Kaled, che prima di portarla al sicuro, deve affrontare tre uomini di Yared, un narcotrafficante in cerca di vendetta perché Mulawa aveva rifiutato di guarire suo padre: il mago è già loro prigioniero e sottoposto a continue torture. Harlan, assieme a Kurjak e Tesla, intanto giunge a casa di Mulawa, dove è accolto dagli uomini di Mussafra, un ex narcotrafficante che ora protegge Mulawa per ripagarlo della guarigione di suo figlio; al suo servizio c'è Pascal, un cartomante che Tesla scopre essere una spia di Yared.
Nazikian, giunto in Marocco, inizia uno scambio di involucri umani per arrivare ad Alessandra, nascosta e difesa da Kaled in una grotta nel deserto; nel frattempo Mulawa, impossessandosi temporaneamente del corpo di Pascal, riesce a fuggire e mettersi in contatto con Harlan. Intanto Alessandra ha dato alla luce il suo bambino, nel quale la metà umana ha prevalso, rendendolo l'elemento decisivo per lo scontro finale.
80 - Il Signore delle maschere
Testi: Giovanni Di Gregorio
Disegni: Maurizio Dotti
Scena principale: Nicaragua
Pagella del sito:
Trama: @@@
Azione: @@@@
Humor: @@@
Sentimento: @@@@
Disegni: @@@@
Media pesata: 3,5/5

Frasario

Albi correlati: 59.
Naklili era figlio di uno sciamano ucciso dal "Cangrejo" Anastasio Garcìa per sedare una rivoluzione; il suo amico Bayardo lo convinse a trasferirsi con lui a Leòn, dove il giovane conobbe e s'innamorò di Estela, finché lei lo tradì per Bayardo, causando la sua fuga sull'isola di Omepete, dove realizzò svariate maschere, in alcune delle quali imprigionava potenti spiriti. Garcìa lo raggiunse e uccise, rubandogli la maschera di Arrechavala, un crudele nobile del Settecento...
Ai giorni nostri, Bayardo informa Milius di una serie di omicidi compiuti nella notte a Leòn, da parte di un cavaliere mascherato, quindi Harlan si reca sul posto per svolgere un'indagine... Intanto Bayardo rivede in sogno Naklili che, attraverso gli occhi del gufo ammaestrato dal giovane sciamano, gli svela in sogno che a ucciderlo è stato Garcìa, giunto a Leòn, in una zona franca dove era a capo della Sicurezza, poco prima dell'inizio delle apparizioni dell'assassino mascherato...
Acquista 
			online i racconti dell'orrore di Gaspare Pero