N° 126 - N° 150

Albi precedenti Albi successivi
ANNUNCIO
L'aggiornamento del "Frasario" non sarà più curato dal sottoscritto dopo il n° 200 della serie mensile, chi volesse redigere tale rubrica può contattarmi via e-mail: gasparepero(chiocciola)gmail.com.
BANNER
 
Le frasi più significative e i dialoghi più accattivanti della serie
 
126 - La stanza perduta
"Siete uno strano uomo! Un viaggiatore del tempo e dello spazio... Potrei imbastirci un racconto che Harper's mi pagherebbe bene!" - "Nel vostro campo incontrereste una concorrenza spietata, Mr. O'Brien. Da parte di un certo King, in special modo..." (Fitz James O'Brien e Harlan)
Il suicidio è il gesto più romantico, specie se compiuto a soli ventotto anni. (Fitz James O'Brien)
Quando ci si crede in fondo all'abisso, si scopre un altro abisso più profondo ancora. (Ada Clare)
 
127 - American Museum
Chi può dire se abbiano sempre ragione gli scettici dall'animo arido o non piuttosto i romatici sognatori dotati di cuore e fantasia? (Phineas Taylor Barnum)
"Per tutto il giorno emetto grugniti e sbavo con il mio miglior sorriso da idiota davanti a ragazzini brufolosi e insipide zitelle che si credono più in gamba di me!" - "E dove trovi la forza?" - "E' il mio lavoro! Con questa corporatura, questa zucca e questa pelle nera che altro avrei potuto fare?... Morire di fame!... Oppure farmi linciare da qualche bianco in vena di scherzi pesanti!" (Zip e Harlan)
Non c'è niente che, più dell'amore, sia doloroso e annienti la padronanza di sé. (Samael)
"Mi sarei preoccupato, se tu avessi avuto qualche rapporto con il terribile Attila o con Sanson, il boia di Parigi!" - "Invece la mia seconda natura vampiresca ti lascia del tutto tranquillo?" - "Io sono di larghe vedute, caro Harlan!" (Phineas Taylor Barnum e Harlan)
Gli amici si vedono nei momenti difficili! In quanto ai nemici... chi non ne ha? Se un uomo è in vista e ha successo, scatenerà rivalità e invidie... e dovunque nasceranno antagonisti e detrattori pronti a fargli le scarpe. (Phineas Taylor Barnum)
Panorama meraviglioso, se uno ha il gusto per i deserti! (Nikolaus)
 
128 - La locanda delle Ultime feste
Ecco i dadi dei nove impiccati! Fatti con le ossa della falange dei tagliagole di Magdeburg! Scarnificati in un falò di streghe di Wolfengrad! Se volete andar via... non dovete far altro che tirarli... e pregare... (Waldo Zacharius)
"Che strano! Io viaggio spesso, ma non mi succede mai nulla di pericoloso!" - "Ah! Ah! Ah! Questa è buona!" (Harlan e Hans Milius)
"Ora scappo. Beato te che non hai una moglie dotata di una teutonica precisione per gli orari!" - "In compenso ho Kurjak e Tesla, non so chi di noi due se la passa meglio!" (Hans Milius e Harlan)
"Sei uno strano professore di Folklore, Harlan, fattelo dire! Non so perché, ma mi dai l'idea di usare metodi di studio diciamo... poco ortodossi!" - "Beh, Klaus, io come studioso credo molto nel fatto che ne uccida più la penna che la spada... ma la verità è che con la spada si fa assai più in fretta!" (Klaus Druther e Harlan)
"Mi stai dicendo che ci deve essere terreno fertile, affinché il Male faccia crescere i suoi semi? Oppure siamo tutti potenzialmente pronti ad accogliere il Male?" - "Fa parte del mistero della natura umana, Harlan. E tu dovresti saperlo." (Harlan e Caleb)
 
129 - Il tempio sull'Himalaya
Gli avversari sono parecchi... In casi come questo, l'unico modo per difendersi... è attaccare! (Godwin Brumowsky)
Abituarsi alla morte degli amici è il destino di chi vive troppo a lungo. (Vera Bendix)
Certi sogni sono molto pericolosi. (Draka)
"Io qui avevo qualche amica, ma potrebbero essere le mamme delle ragazze che stai guardando!" - "Ma non mi dire... paparino!" (Harlan e Kurjak)
Io diffido di tutti i Maestri della Notte! Senza eccezione! (Kurjak)
"Che diavolo ci fai, qui fuori?" - "Tu sei crollato dal sonno, mio caro. E io chiusa nella tenda mi annoiavo! Lo sai che do il mio meglio dal tramonto all'alba..." (Kurjak e Tesla)
"Dopo migliaia di anni, il mio Maestro si era finalmente sentito libero dalla sua atavica sete di sangue della sua stirpe." - "Diavolo! Questo cambierebbe molte cose... Non mi dispiacerebbe essere disoccupato per un buon motivo..." (Kurt Gruber e Kurjak)
Sono abituata a vivere nel buio. Tornare alla luce mi sembra un sogno... ma certi sogni possono far paura! (Tesla)
"Dimmi, Brumowsky... Per rivedere il sole e per essere libero dalla schiavitù del sangue, saresti davvero disposto a tradire il tuo Maestro?" - "Non se questa proposta proviene da voi, signore... Come potrei fidarmi di Lord Marsden, acerrimo nemico del Maestro Draka?" (Marsden e Godwin Brumowsky)
 
130 - La casa delle cicogne
"Mi sono sempre domandato se ci sia qualcosa di vero, nella faccenda dei bambini e delle cicogne..." - "Così i vostri genitori non vi hanno mai spiegato come nascono i bambini?" - "Oh, no, mademoiselle! Non è questo che intendevo dire! Io..." - "In passato le case più calde erano quelle in cui era appena nato un bambino... Per proteggere il neonato, il fuoco ardeva con vigore nel caminetto e non si faceva risparmio di legna... così le cicogne nidificavano di preferenza presso quei comignoli più caldi!" - "E così è nata la leggenda!" (Adam e Lisa)
Non sarebbe la prima volta che i tranelli dei nostri avversari per fregarci si sono ritorti contro di loro! E chi non risica non rosica! (Kurjak)
"Domani si parte per Bruquewihr, ragazzi!" - "In un villaggio così piccolo, tutti e tre potremmo dare nell'occhio. Preferisco andare da solo." - "Scherzi?... Hai forse paura che io e Tesla facciamo fuori la tua piccola innamorata sanguinaria?" (Kurjak e Harlan)
Il tempo lenisce ogni dolore. (Anne Marais)
Un giramondo come me è abituato a cogliere in fretta l'essenziale! (Harlan)
Le ferite dell'anima sono più lunghe a guarire di quelle del corpo. (Caleb)
 
131 - Carnevale di spettri
"Siamo a Lucerna! Cerchiamo di trovare il nostro Folker Krebs! Eccolo là!" - "Sembra un tipo fin troppo normale, per essere un amico di Caleb!" - "Proprio perché è suo amico è meglio non lasciarsi ingannare dalle apparenze, Tes!" (Harlan e Tesla)
"Caleb mi ha detto delle tue... particolarità! Devo dire che sei la prima... ehm... del tuo genere che incontro!..." - "Non ti preoccupare... non mordo gli amici!" (Folker Krebs e Tesla)
Caleb? "Mistero" è il suo secondo nome... (Tesla)
"Sono impressionabili, questi svizzeri!" - "Non tutti hanno come me una succhiasangue per migliore amica!" (Tesla e Harlan)
La metà delle volte sono proprio quelle che sembrano sciocchezze a darci qualche indizio! (Tesla)
Nei momenti di crisi si cerca sempre un capro espiatorio. (Harlan)
Ormai è più facile trovare cento euro per terra che una cabina telefonica! (Tesla)
Da quanto sappiamo della caccia alle streghe, raramente la superstizione popolare ha fatto condannare qualcuno davvero colpevole di qualcosa. (Harlan)
Ho conosciuto la forza del fulmine, ho imparato a dominarlo e a servirmene ascoltando i suoi segreti... Mi ha parlato con la voce del vento... sussurrandomi le sue parole nei vicoli di questa città... Eppure, nonostante il potere che scorre nelle mie mani, quando ho capito tutti i miei errori, il mio cuore stava bruciando. L'amore mi ha consumato con il suo fuoco... facendo luce su ciò che mi ostinavo a non vedere. (Ferrante di Acquabianca)
 
132 - La donna nello specchio
A me non sembra così strano che una ragazza in cura da uno strizzacervelli dica di aver visto dei vampiri. (Kurjak)
Lui si muove con il sole... Lui è diverso dagli altri! LUI E' IL MAESTRO! (Danica)
Voi umani avete uno strano modo di percepire il tempo... Sentite il peso degli anni che passano, ma non vi rendete conto che una vita intera può trascorrere veloce quanto un minuto. Avete i vostri ricordi che, però, diventano sempre più confusi, giorno dopo giorno... Memoria e fantasia si mescolano... al punto che non capite più la differenza tra il reale e l'immaginario. Vivere in eterno, invece, significa muoversi in un infinito presente che non ti concede attenuanti. (Marsden)
 
133 - I Vampiri di Londra
"E' notte fonda, vero? Quanto manca al sorgere del sole?" - "L'eternità, agente speciale Bendix." - "Tienimi la mano, mio comandate. Sto finalmente partendo per la mia ultima missione." (Vera Bendix ed Edward Foster)
"Il sole scende ad occidente/ e brilla in cielo una stella d'oriente/ gli uccellini sonnecchiano nel nido/ ed io ai miei ospiti sorrido!" - "Dean, per favore!... Così li fai fuggire, gli ospiti!" - "Forse è un nuovo modo per uccidere i Vampiri!" (Dean Barrymore, Harlan e Matthew Shady)
"... Pensate che Lord Marsden abbia architettato tutto questo per attirare in trappola il suo nemico Dampyr?... Prima cerca di eliminarti, poi di farti uccidere tuo padre... Quanto è contorto, quel Vampiro!" - "Non cercare di comprendere le motivazioni dei Maestri della Notte, Matthew!... Sono creature che vivono migliaia di anni! A volte fanno quel che fanno al solo scopo di combattere la noia!" (Matthew Shady e Harlan)
"Santi numi! E... e questa sarebbe, per così dire, la centrale operativa di voi cacciatori di Vampiri?..." - "Ehi! Calma, James! Io e Harlan siamo gente seria! Questa è solo la tana di Dean Barrymore!" - "Ehm! Kurjak vuole rimarcare il fatto che faccio sul serio soltanto dacché ho conosciuto loro!" (James, Kurjak e Dean Barrymore)
PUAH! Un bello schifo! Se questa è la casa di Lord Marsden, sembra che la donna delle pulizie l'abbia piantato in asso! (Kurjak)
L'umorismo macabro dei Maestri è proverbiale. (Harlan)
Non credo molto né al caso né alle coincidenze (Harlan)
"Mi viene voglia di piantarti in asso, Matthew Shady, per trovarmi un fidanzato più noioso e prevedibile!" - "Ha parlato 'Miss normalità'!..." (Samantha King e Matthew Shady)
"Non ho mai visto lupi così grossi, nel corso dei miei viaggi! Forse sono una razza che vive soltanto in queste vallate!" - "Non... non vorrete studiarli adesso, vero?" (Arminius Vambéry e Imre)
 
134 - La notte dei pipistrelli
Non si deve giocare, con l'amore. (Draka)
La notte può essere dolce. (Draka)
Colui che amò mia madre è lo stesso che massacrò i contadini sassoni con i suoi Non-morti, lo stesso che trasformò esseri umani in orribili mostri per i suoi maledetti esperimenti. (Harlan)
"Sai, amico, ne ho fin sopra i capelli del rapporto di amore e odio tra te e il Vampiro che ti ha messo al mondo! E io chiederei aiuto anche a Hitler, se si trattasse di salvare delle persone a cui tengo!" - "Per te l'ho fatto... e lo farei ancora, se fosse l'unica opzione che ci è concessa..." (Kurjak e Harlan)
I borghesi ricchi che vengono a Whitechapel in cerca di emozioni aspettano di aver messo a letto la famiglia! (Samantha King)
La vita è dura, per una donna d'affari! Le preoccupazioni lasciano il segno. (Mary Jeffries)
Sono felice di conoscere uno degli uomini che hanno viaggiato nei metamondi... Voi, Emil Kurjak, e il vostro amico Harlan Draka, siete il Marco Polo e il Cristoforo Colombo di una nuova straordinaria era! (Egon Zardek)
"Egon Zardek ne sa più di qualunque altro essere umano al mondo, visto e considerato che ha passato l'intera esistenza a studiare la possibilità del multiverso!" - "Davvero? E perché non gli hanno dato il Nobel, allora?" - "La comunità scientifica non ha mai dato molto credito alle mie teorie..." (Matthew Shady, Kurjak e Egon Zardek)
 
135 - Città di ombre
"Tu sai condurre uno di questi cosi?" - "Io sono un Kurjak! So guidare tutto!" (Murphy e Kurjak)
"Hai detto che questo posto è una specie di bordello?" - "E' qualcosa di molto peggio! Ma non ho mai avuto lo stomaco di approfondire la faccenda! Ho sani gusti irlandesi, io!" - "Resta dietro di noi, Sean O'Bannion! Se c'è del marcio, stanotte verrà alla luce!" (Harlan, Sean O'Bannion e Tesla)
Gli sbirri proteggono sempre le carogne ricche a danno della povera gente! (Sean O'Bannion)
Non un centimetro della mia pelle deve essere esposto alla luce del giorno, per quanto malata e velata di smog come questa! (Tesla)
Per uno come me le menti degli umani sono un libro aperto. (Draka)
 
136 - Harlan contro Draka
"Paletti di frassino anti-Vampiro! Siete stati molto previdenti a portarli con voi!" - "Li abbiamo preparati quando abbiamo pensato di affrontare Draka! Il professor Vambéry conosce il modo di uccidere quei mostri!" - "Ma confesso la mia ignoranza: non sapevo che si dovessero bagnare di sangue, dottor Van Helsing!" - "Non di sangue qualsiasi, Arminius! Solo quello del mio amico Abraham Van Helsing è efficace contro i Non-morti!" (Harlan, Bram Stoker, Arminius Vambéry e Tesla)
Sicuramente Draka avrà con sé dei Non-morti! Guardatevi dalle loro zanne e dai loro artigli! Sono più veloci di quanto possiate immaginare! (Harlan)
Nessuno, uomo o Vampiro che sia, ha il diritto di rapire degli innocenti! (Kurjak)
"Sarò un poco di buono... ma non voglio sentirmi un verme!" - "Due irlandesi su quattro! Adesso nessun Vampiro ci potrà fermare!" (Sean O'Bannion e Murphy)
Notte e giorno non fanno molta differenza, per i Maestri!... Il loro mondo di origine è immerso, sembra, in un perenne crepuscolo. (Harlan)
E' FOLLE! Ma è anche grandioso!... Tutti i grandi uomini hanno sognato di duplicarsi, di poter esercitare il potere senza il bisogno di stupidi collaboratori... Io e il mio alter ego di quell'altro mondo abbiamo scoperto il modo di riuscirci! (Marsden)
Fuggimmo dal nostro mondo morente per trasferirci sulla Terra. Ma pochi erano a conoscenza del modo in cui ciò accadde!... E quei pochi morirono, uccisi dagli altri, prima di poter trasmettere le loro conoscenze... E' da allora che per noi esiste il tabù assoluto di uccidere personalmente i nostri simili! Da allora, io e il mio caro nemico Marsden cerchiamo di recuperare quel segreto, sebbene per scopi assai diversi... Alla sua sete di potere non basta questo mondo... Vorrebbe estendere il suo dominio all'infinito! Io, invece, desidero soltanto scoprire un mondo simile a quello da noi perduto tanto tempo fa, per rifondare la nostra stirpe... per liberarla dal suo destino sterile e predatore! (Draka)
 
137 - Gli implacabili
I Maestri non si muovono mai senza uno scopo, pre quanto sia difficile capire i loro piani, (Harlan)
"Io sono Kurjak, l'unico normale del gruppo!" - "Dipende dai punti di vista!" (Kurjak e Tesla)
La tua idea non mi piace, Harlan. Se là dentro c'è un Maestro si accorgerà di noi! I documenti falsi funzionano solo con gli esseri umani. (Kurjak)
La guerra mi ha insegnato a non fidarmi mai degli UNICI SOPRAVVISSUTI... soprattutto se le loro ferite non hanno traccia di sangue! (Kurjak)
Dalla mia bara di sale ho visto passare la storia dell'umanità... Molte cose sono cambiate, ma l'unica vera costante è la volontà di UCCIDERE I PROPRI SIMILI! Però così si perde tutto il gusto... Il brivido della caccia, il battito del cuore della preda, il sangue che scorre tra le mani... (Huitzilopochtli)
 
138 - Valzer cajun
"Muoviamoci... Mancano ancora parecchie miglia prima di arrivare alla ridente cittadina di Lavonia!" - "A giudicare dal tuo tono sarcastico, come minimo sarà un villaggio di quattro case sperduto nel bel mezzo della palude..." (Harlan e Kurjak)
"Non dirmi che alloggeremo in quella topaia?" - "E' l'unico motel nel raggio di diverse miglia, Kurjak!... Dovrai accontentarti di quello che passa il convento! Non è così male... Se il portiere somiglia ad Anthony Perkins in 'Psyco' gli chiedo l'autografo!" (Kurjak e Harlan)
Il tempo utile per trovare ancora vivo qualcuno che si è perso in una palude è di tre giorni!... Un tipo esperto può resistere un po' di più, ma non molto! E' la sete a fregarti, se ti perdi laggiù! Finisci col bere l'acqua salmastra e la dissenteria ti uccide più in fretta del veleno di un serpente! (Sceriffo Labat)
"Dobbiamo valutare bene la situazione... Siamo solo noi due, abbiamo le pistole, ma potrebbero non essere sufficienti, se laggiù troviamo il Maestro con tutto il branco!" - "Ehi, amico, non so se l'hai notato, ma qui in Louisiana c'è un'armeria a ogni angolo! Prima di partire possiamo fare la spesa..." (Harlan e Kurjak)
Io sono la sofferenza... Vivo nel tormento e nella gioia del supplizio. (Samanum)
 
139 - Firmato: Bugsy Siegel!
Io uccido solo chi merita di morire. (Jeff Carter)
"Che cosa sono quei segni che hai sotto gli occhi?" - "Mis lagrimas? Sono le persone che ho ucciso. Cuatro hombres y do mujeres. Per ognuna di loro mi faccio tatuare una lacrima. Sono come le tacche sulle vostre colt, americano!" (Jeff Carter e Rajo)
Il mondo intero è colpevole. Non posso uccidere il mondo intero. (Jeff Carter)
Io non sono buono... Come può essere buono un poliziotto? Noi frequentiamo troppo da vicino le bassezze del mondo... Non possiamo non sporcarci. (Oliver Holmes)
La medicina Hanneke farebbe bene a chiunque, ma non a una creatura disincantata e cinica come il nostro Dampyr! (Kurjak)
Che cosa non va nell'annoiarsi un po' insieme a qualcuno? (Kurjak)
Io sono sempre stato un gran bravo ragazzo, amante del vino generoso, delle auto veloci e delle belle donne. (Bugsy Siegel)
Gli intellettuali sono di rado dei buoni assassini. (Bugsy Siegel)
"Sunset Boulevard... Il viale del tramonto... Per un appassionato di cinema come me, è un posto davvero mitico!" - "Peccato che questa non sia una vacanza!" - "Dannato rompiscatole! Potevi lasciarmi cullare almeno qualche minuto nei miei sogni?..." - "Come non detto! Scusami e abbandonati alla magia, fratellino!" - "Al diavolo! Apprezzo le tue così infrequenti scuse, ma ormai l'incanto è rotto! E poi ho smesso di sognare da quando ti conosco e facciamo questo accidente di vita!" (Kurjak e Harlan)
"Proprio adesso che i telefilm di mafia tornano di moda! Bugsy avrebbe potuto diventare una stella di Hollywood!" - "Peste! Facciamolo fuori, prima che Martin Scorsese venga a sapere che è ancora in circolazione!" (Harlan e Kurjak)
Mai cambiare troppo. Si rischia di fare confusione. (Jeff Carter)
 
140 - La ballata di Re Orpheus
"Devi proprio andare , Chad?... Con questo tempaccio?..." - "Credi che un uomo sano di mente, potendo scegliere, lascerebbe sola una ragazza come te per andarsene in un freddo castello a discutere di cose noiose con gli organizzatori del convegno?" (Nicole Simmons e Chad Halloway)
"William De Soules non aveva una buona fama, specialmente nei riguardi delle donne..." - "Ha spezzato molti cuori femminili?" - "Le incarcerava nelle segrete del suo castello e si divertiva con loro torturandole a morte!" (Duncan McGillivray e Nicole Simmons)
Ho capito quanto può essere pericoloso il potere della musica. (Duncan McGillivray)
"Non è vero! Ditemi che non è vero!... Mezzo castello non può essersi dissolto così... nel nulla!" - "Mantenete la calma, Vernon! Il National Trust of Scotland non vi riterrà responsabile!" (Vernon e Kurjak)
"Finalmente insieme..." - "VOI!... NON TOCCATEMI!" - "Spiacente, Lady Nicole... Intendo invece conoscere ed esplorare il tuo corpo in svariati modi, perlopiù dolorosi!" (Nicole Simmons e William Soules)
 
141 - Rosalinda delle zagare
A saper scavare, sotto la favola emerge la realtà. (Salvo)
Gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo... il che vuol dire che non ci stanno capendo un accidente! (Nico)
L'omertà si costruisce sul consenso oltre che sulla paura. (Salvo)
Accidenti alle tue pensate! Per entrare siamo entrati! Resta da vedere se riusciremo a uscire... (Kurjak)
 
142 - I fantasmi di Distretto 6
"Bene, Lizzie Mugaba, mi ricorderò di te... Adesso guarda per l'ultima volta il tuo quartiere, perché da domani quelli come te non potranno più metterci piede..." - "Anche io ricorderò il tuo nome, KUIPER! E voglio dirti un'ultima cosa... Puoi abbattere le nostre case, ma non illuderti... non puoi cancellare la memoria di un'intera comunità! E, prima o poi, tu e quelli come te dovrete fare i conti con il futuro... Perché NOI siamo il futuro! E un giorno torneremo dove oggi avete portato il deserto!" (Kuiper e Lizzie Mugaba)
Nelle ultime settimane, nove persone tornate a vivere a Distretto Sei sono state assassinate da qualcuno che ha fatto irruzione nottetempo nelle loro case. Tutti, nessuno escluso, sono stati completamente dissanguati! So che Caleb apprezza questo genere di informazioni! (Mama Becky)
Non c'è nulla che faccia fruttare il denaro meglio di una bella colata di cemento! (Hendrick De Witte)
Alla fine anche un traditore può risultare utile... (Victor Laforge)
"Ormai dovresti averci fatto l'abitudine!... Non è la prima volta e non sarà certo l'ultima che partiamo da una situazione di inferiorità..." - "Chiamala inferiorità!... Qui si tratta di andare dritti a infilarci in una trappola confezionata apposta per noi!" (Harlan e Kurjak)
 
143 - La bambola veneziana
Che cosa c'è di meglio, per riscaldare corpo e anima, di una nuova, misteriosa avventura? (Giacomo Casanova)
Chissà perché certe storie fanno scalpore e altre vengono ignorate?... Che il cielo mi perdoni, forse per non danneggiare il turismo? (Padre Alvise)
"Tu di notte vai a zonzo... Potresti avvistare qualcosa di strano, con un po' di fortuna!" - "Me ne servirebbe parecchia! Ho solo tutta Venezia da tenere d'occhio! Vorrei avere la fortuna di Batman, che becca sempre i criminali in azione!" - "Non è merito della fortuna, ma del Bat-segnale!" (Harlan, Tesla e Kurjak)
"Non perdiamoci d'animo! Kurjak sa badare a se stesso!" - "Ma c'è di mezzo una donna, anche se è una specie di bambola meccanica... e se ha attirato in trappola il mio Emil facendo leva sulla sua generosità per il gentil sesso... giuro che la apro come una scatola di sardine e faccio a pezzi tutti i suoi ingranaggi!" (Harlan e Tesla)
 
144 - La corona di ferro
In montagna siamo tutti fratelli e non esistono confini. (Bruno Zani)
Un ladron de la Merlada bandona minga el so compagn! (Saracco della Merlata)
"Aaahhh!" - "Che ti succede?... Un cacciatore di Vampiri che cade dal letto... Beh, non è cosa da tutti i giorni!" - "Peste!" (Kurjak e Harlan)
"Queste storie tenebrose mi hanno impressionato, e allora..." - "Per impressionare te, fratellino, ci vuole ben altro!... Come disse Sandokan a Yanez... o viceversa!" (Kurjak e Harlan)
Difficile acciuffare il personaggio di un sogno. (Kurjak)
I nascondigli migliori sono quelli sotto gli occhi di tutti, a cui nessuno pensa. (Kurjak)
"Noi siamo pochi, ben vestiti, bene armati, diamo una percentuale agli sbirri... e ci siamo creati una rete di protezioni..." - "Amicizie altolocate?... Chi sarebbero, di grazia, i tuoi nobili padroni?" - "Uno siete voi, principe! Saracco è al vostro servizio... e si aspetta anche una lauta ricompensa per avervi salvato la vita!" - "Vuoi dire che pretendi un riscatto per avermela risparmiata, briccone!" (Saracco della Merlata e Ferenc Rakoczy-Bathory)
"Harlan ha per caso poteri medianici... o qualcosa del genere?" - "Diciamo... qualcosa del genere!" (Bruno Zani e Kurjak)
"Il principe Ferenc Rakoczy è dalla parte dei fuorilegge contro tutte le Inquisizioni!..." - "Tu?... Un nobile?..." - "Non sono forse nobili anche i vostri padroni?... Nella mia lunga vita ho cambiato molto spesso identità... Sono stato nobile e posso ritornare a essere un fuorilegge! Ma in realtà... SONO UN VAMPIRO!"(Ferenc Rakoczy-Bathory e brigante della Merlata)
 
145 - Il Demone delle cose perdute
A volte un simbolo è più importante della verità. (Barelli)
Al diavolo! Dovete perdonarmi, signor Zani, ma secondo me Luciano Barelli era solo un dannato contaballe! Mi sono abituato a ritenere reali i Vampiri e persino un po' i fantasmi e le streghe! Ma costui vuol farci credere a sogni che raccontano per filo e per segno mesi di vvita! Che razza di sogni sono? (Kurjak)
"L'INQUISITORE! Chi è dunque questa orribile creatura? E' anche lui... un Vampiro? Come voi, signore?... O come Saint-Germain?" - "No. Appartiene a un'altra stirpe, che odora di zolfo, ragazzo mio..." (Barelli e Conte Giuseppe Gorani)
Potrei anche buttare all'aria questa partita... Il tempo per me non è un problema! Ma hai usato bene le tue carte, Vampiro, e a me piace giocare. (Vassago)
"Santo cielo! Nella 'Clavicula Salomonis', Vassago è citato come potente principe dell'inferno che comanda ventisei legioni!... Ma a dispetto dei miei interessi esoterici, io resto un razionalista laico! Non ho mai creduto che i diavoli esistessero davvero!" - "Non sono esattamente quelli che pensate voi, Zani!... Hanno molto in comune con i Demoni delle nostre mitologie e si fanno passare per loro... Ma in realtà sono esponenti di una potente razza aliena in guerra per il dominio del multiverso..." - "Povero me! Non so quale dei due concetti sia più difficile da digerire!" (Edgardo Zani e Harlan)
"Il salone affrescato dai fratelli Galliani... Meraviglioso!" - "Sono certo che lo sia, mio caro Zani! Ma Harlan ha sentito la presenza di un Maestro... e non si riferiva a un maestro elementare! Questo mi rende particolarmente poco disposto ad apprezzare l'arte antica!" (Edgardo Zani e Kurjak)
 
146 - Il signore verde
"Non siamo venute qui a divertirci!" - "Invece sì! Dare la caccia ai fantasmi ti sembra forse un lavoro, mia cara?" (Nicole Simmons e Maud Nightingale)
"Meglio non indagare troppo sulla mia duplice natura!" - "Non sei il solo al mondo ad avere questo problema, ragazzo!" - "Lo so bene, signor mezzo Vampiro!" - "E, se vedi il bicchiere mezzo pieno, potrebbe anche trattarsi di un dono singolare e prezioso, quello che tu e io abbiamo ricevuto!" - "L'essere sospesi tra due mondi?... Un dono?... E' un dono essere meticci o bastardi di una razza non umana?" - "Sì, se alla nostra condizione si accompagnano degli insoliti poteri..." - "E anche dei doveri, nel tuo caso! Ma io non voglio essere come te, Harlan!" (Stuart Morison e Harlan)
Due belle signore impressionabili, un romantico villaggio, un amico esperto... La situazione ideale per un favoloso week-end! (Stuart Morison)
"Quelle luci spettrali... nella chiesa! Che cosa...?" - "Andiamo a vedere!" - "Andare... A VEDERE? Scherzi? Mi si stanno rizzando i capelli e ho un milione di brividi in tutto il corpo!" - "Sicuro di essere lo stesso ragazzo che ha sconfitto i fantasmi di Byrnestane Castle?... Oppure i folletti ti hanno scambiato un'altra volta?" (Stuart Morison e Harlan)
"Tutti i fenomeni, anche quelli che non conosciamo, in fondo sono opera di Dio..." - "Non del diavolo, pastore Aldrich?" - "Lascio volentieri il diavolo ai papisti e ai loro riti di esorcismo! Voi stessa, Maud, avete intuito che qui sono all'opera forze segrete della natura..." - "Qualcuno li definirebbe spiriti elementali della vegetazione..." - "Appunto! E non è forse la natura un dono di Dio?" (Pastore Aldrich e Maud Nightingale)
"Nicole... come sei bella!" - "Grazie, fa sempre piacere un complimento, anche se me l'hai fatto a occhi chiusi!" (Stuart Morison e Nicole Simmons)
"I 'buoni' di questa storia SIAMO NOI! Noi, i seguaci del GREEN MAN! Il nostro mondo malato ha bisogno di una redenzione, di una religione più vicina alla natura..." - "Fulmini! Ci mancava il messaggio ecologista!" (Sir Francis Breakspear e Stuart Morison)
 
147 - Tributo di sangue
"DEAN! Presto! Chiama Harlan... L'ho vista di nuovo!" - "Eh? Maud!" Aspetta! Non vorrai che ti segua in mutande!" (Maud Nightingale e Dean Barrymore)
"Uno spirito ha bisogno della lingua per parlare?" - "Si tratta pur sempre di un fenomeno psichico... e la psiche, o anima, è legata al corpo più di quanto si creda..." (Dean Barrymore e Maud Nightingale)
Conosco abbastanza il soprannaturale da non considerarlo una spiegazione per tutto. (Maud Nightingale)
"Un computer collegato a Internet in un posto come questo? Mi sembra difficile da immaginare..." - "Perché mai? Sono frati, non cavernicoli..." (Maud Nightingale e Adelaide)
 
148 - Nella fortezza dei Naphidim
"A me non dispiace, sai, che tu non abbia tanta voglia di metterti a dormire!" - "Peccato che faccia il contadino e che mi tocchi alzarmi all'alba! Forse una soluzione ci sarebbe... addormentarsi sempre con te!" - "Non corri un po' troppo, Nicu?... Abbiamo solo diciassette anni!" (Irina e Nicu)
La realtà che ci circonda può sembrarci dura e difficile, a volte crudele... Eppure esiste qualcosa di ancora più brutto e terribile, celato alla maggior parte dell'umanità... ed è questa malvagità nascosta che Harlan Draka e i suoi compagni hanno il coraggio di affrontare. (Alina)
"Sono affezionato a quei ragazzi... Avrei voluto adottarli io, se solo fosse stato possibile!" - "Potremmo farlo io e il grosso orso ruvido... se lui chiederà la mia mano e farà di me una Vampira onesta!" - "Non scherziamo su queste cose, Tes! Per noi, purtroppo, non ci sarà mai niente di normale come un matrimonio e dei figli (Harlan, Tesla e Kurjak)
La vita di due ragazzi non vale quella dell'unico Dampyr al mondo. (Araxe De Kercadio)
Il Duca Nergal non fa che aggirare la Legge con mille sotterfugi! Niente m'impedisce di fare altrettanto e di confondere poi le tracce! Stavolta lui e Nahema hanno oltrepassato il segno! Stavolta faremo loro molto male. (Caleb Lost)
"Se anche il Dampyr arrivasse vivo sino a noi, non avrebbe armi per affrontare i Naphidim!" - "Sei in errore, Semyaza! IL DAMPYR HA ME!" (Semyaza e Kasdaeth)
 
149 - La Loggia del Crepuscolo
"Maestro, no riesco a starvi dietro! Siete troppo veloce!" - "Potrei staccarti la testa, Hassan, e portarmi dietro solo quella! Che cosa ne pensi?" - "Perdonate l'impudenza, Maestro! Non sia mai che vi manchi di rispetto... ma la testa preferisco tenerla sul collo!" (Hassan e Vathek)
"Zaldivar Mundo, il traditore!..." - Tu mi definisci traditore... ma io dico spirito libero!" (Vathek e Zaldivar Mundo)
"Lì dentro c'è un maledetto cecchino!" - "Da quell'angolazione ci tiene inchiodati qui! Tesla! Vallo a prendere tu!" - "Se non ci fossi io a tirarvi sempre fuori dai guai!..." (Tesla e Harlan)
"Caleb Lost mi ha inviato il file completo." - "L'hai già visto? Che cosa contiene?" - "Guai." (Harlan e Kurjak)
"Joshua Raffer, sessant'anni. Un passato nei corpi speciali inglesi, poi una vita da mercenario. 1978, è nello Zaire, con le Tigri del Katanga. 1982, Libano. 1990, Panama. 1991, Kuwait. 1993, Angola. Questo bastardo ha combattuto in tutte le guerre degli ultimi trent'anni." - "Beh, anche noi in fatto di guerre non siamo principianti!" (Harlan e Kurjak)
Niente può fare di una persona libera uno schiavo! (Tesla)
"Tesla mi ha tirato fuori da quel maledetto pozzo, mentre tu giocavi a guardie e ladri con Raffer!" - "Ho avuto un po' da fare, fratellino!" (Kurjak e Harlan)
Peccato conoscerti solo ora, figlio di Draka!... So che hai distrutto il Maestro Vathek! E' stato lui a imprigionarmi qui sotto con la donna che amavo... Io l'amavo più di me stesso!... Avrei dato la vita per lei. Ma non ne avevo più una. Potevo solo guardarla morire... ed era una tortura straziante. Non potevo sopportare di più!... E AVEVO LA MIA TREMENDA SETE!... (Zaldivar Mundo)
 
150 - La scelta di Lisa
"Chi... chi diavolo sei veramente? Irrompi nella mia vita e uccidi due seguaci di Thorke... Jeff e poi?" - "Jeff Carter. Ti dice qualcosa?" - "Il serial killer?" - "Il giustiziere, prego! La cosiddetta legge finge di ignorare che io uccido solo chi se lo merita..." (Lisa Kramar e Jeff Carter)
Entra, principessa! Questo sarà il nostro castello per difenderci dagli orchi... in attesa che gli altri cavalieri della Tavola Rotonda vengano a darci una mano!" - "E se arrivano i proprietari della villetta?" (Jeff Carter e Lisa Kramar)
"Penserò io a montare la guardia! Io non dormo mai... e vedo al buio meglio di chiunque!" - "Già, sei fantastica!... E se tu non fossi la ragazza di Kurjak..." (Tesla e Jeff Carter)
Diciamo che avevi le tue buone ragioni per nascondere il tuo volto... e il mio trattamento non ti ha giovato! E' chiaro che sei un seguace di Thorke, tra i più incalliti! Ho visto altri bastardi come te, che si avviavano a trasformarsi in mostri... o lo erano già del tutto! E ho ripulito il mondo dalla loro presenza! (Harlan)
"Il riposo fa bene anche a te!... Vi siete mai concessi una vacanza?" - "E chi ne ha il tempo?... Dì un po'... Sei ancora un killer o fai il consulente per cuori solitari?" (Jeff Carter e Kurjak)
 
Acquista 
			online i racconti dell'orrore di Gaspare Pero