ANNUNCIO
L'aggiornamento del "Frasario" non sarà più curato dal sottoscritto dopo il n° 200 della serie mensile, chi volesse redigere tale rubrica può contattarmi via e-mail: gasparepero(chiocciola)gmail.com.
BANNER
 
Le frasi più significative e i dialoghi più accattivanti della serie
 
51 - Tre vecchie signore
"Una ragazza!... Voglio vedere quando si tratterà di battersi!..." - "E lo vedrai! Per poco non hai provato le mie unghie!" (Ivo e Stana)
"Gli altri ragazzi hanno paura di Harlan, lo chiamano 'il figlio della strega'... Se avessimo sfruttato questa loro paura..." - "E cosa proponi? Che mi metta del nerofumo sulla faccia e cavalchi una scopa?" (Ivo e Harlan)
"Non sai che Harlan è il figlio del diavolo?... Non ha padre né madre! Lui non è uguale a noi!" - "No, non lo è, questo è certo. E' molto meglio di voi tutti. Di sicuro meglio di un verme come te, Rade!" (Rade e Osman)
Un capo deve dimostrare di essere meglio dei suoi uomini. (Harlan)
Eccovi il vostro prezioso capitano!... Ma se domani vi trovo ancora nella sua banda, giuro che vi do un'altra ripassata a colpi di bastone, parola di Harlan Draka! (Harlan)
Accidenti a questi messaggini! (Harlan)
"Tu ci credi a questa storia dei fantasmi... o è stata solo una scusa per vedermi?" - "Che domande! Entrambe le cose!" (Harlan e Hanneke Geerts)
"Che cosa ci fai a Praga? Cerchi il Golem?..." - "No. L'ho già trovato!" (Hanneke Geerts e Harlan)
"Bruges la morta..." - "E' adatta a noi..." - "E ci ricorda i bei tempi andati..." (Vivien, Chloe e Aysha)
Essere amata dal Principe dell'Inferno! Sarebbe lusinghiero... se non fosse impossibile! (Vivien)
C'è del buono anche nella più malvagia delle creature! (Aysha)
Un Maestro delle Tenebre ha messo al mondo un Dampyr... Non accadeva da secoli... Mi domando perché non abbia impedito che il mostro da lui generato venisse al mondo... (Nergal)
Il Dampyr stava quasi per scegliere il Male... La sua anima è divisa... Sta a noi portarla dalla parte giusta... (Nergal)
"Conosci Harlan Draka?" - "Conosco suo padre. E neppure tra me e lui è mai corso buon sangue." (Rade e Nergal)
Tra pochi mesi avrò quattordici anni... Sarò vecchio! (Harlan)
Per affrontare un verme come te non ho bisogno di coraggio, Rade!... Devo soltanto vincere il disgusto! (Harlan)
"Ho sempre sognato divorare una delle SORELLE!" - "Tieni a freno il tuo appetito, Semyaza! IO SONO AYSHA, E SERVO LA LEGGE! Tu e i tuoi Naphidim vi siete intromessi nella vita di un protetto della Legge, cercando di condizionare le sue scelte!... DITE A NERGAL CHE NON DIMENTICHEREMO!" (Semyaza e Aysha)
"Ti conviene smetterla di infastidire le mie zie... o io verrò a cercare te: SEI SULLA MIA LISTA!" - "TU!... DAMPYR!... Non cercherò più di allearmi con te, ma solo di eliminarti... L'incontro tra noi avverrà prima di quanto immagini... e sarò io a fissarne le regole! LA LEGGE DELL'EQUILIBRIO NON TI PROTEGGE PIU', DAMPYR!... CI RIVEDREMO! (Harlan e Nergal)
Anche i sogni hanno una loro realtà... spesso più vera e importante di quella che possiamo toccare! (Harlan)
 
52 - La maledizione di Varney
"Vi prego! Vi prego, adesso lasciatemi andare! Non mi guardate così, per amor del cielo!..." - "Non scomodare il cielo, piccola Nell!" (Nell e Varney)
"Mi hai preso per un ignorante?... Questa storia è famosa. Tutti i veri fan dell'horror la conoscono!" - "E tu sei un vero fan dell'horror?" - "Beh, adesso con l'orrore ci lavoro! Ma prima lo leggevo soltanto o lo vedevo al cinema!" (Kurjak e Harlan)
Stasera parli come un libro stampato, amico! Che cosa ti ha ridotto così? L'aria del Mediterraneo o il vino? (Harlan)
Hai preso una sbornia di cultura? (Harlan)
"Per la miseria!... Sei sicuro che facciamo bene a fidarci di quel matto?... Qui ci sono solo polvere e ragnatele!" - "Mmm...inutile negare che Don Raffaele sia un tipo bizzarro, ma ce l'ha raccomandato Caleb Lost... mai fermarsi alla prima impressione, Kurjak!" - "Al diavolo! Gli amici di Caleb sono tutti tipi strani... e noi probabilmente non facciamo eccezione!" (Kurjak e Harlan)
"Uhm!... Quando toccherà a me la fortuna di salvare una bella ragazza dalle grinfie di un mostro?... A te è già successo più di una volta!" - "L'invidia è una gran brutta bestia, amico mio!" (Kurjak e Harlan)
"Credo che andrò a letto presto, Claire. Vieni con me?" - "Io resto alzata. La notte è lunga... e la bottiglia ancora è piena!" (Mary Shelley e Claire)
Cacciatori di Vampiri, eh?... Quel disgraziato di Varney aveva dunque alle calcagna dei botoli ringhiosi come voi? Personalmente, provo un incontenibile disprezzo, per i cacciatori di Vampiri! (Draka)
Miserabile insetto! Nessuno può uccidere Draka! (Draka)
"Pensa che vogliate uccidere il Munaciello! Credo che sia disposta a farvi una fattura, pur di proteggerlo!" - "Una fattura? Vale a dire il malocchio?... Come se non avessimo già abbastanza guai!" (Don Raffaele e Kurjak)
"La mia è una stirpe antica. I pochi esseri umani che sanno di noi ci chiamano Maestri della notte... Veniamo da un mondo morente, dove la notte regna ormai quasi in eterno..." - "Il vostro mondo... è tra le stelle?" - "No. E'...altrove. Sarebbe difficile da spiegare, Mary." (Draka e Mary Shelley)
"Varney per voi è come un figlio a lungo desiderato. Io lo so, perché vi ho letto nell'anima. E ora..." - "Ora dovrà morire." - "Uccidereste una parte di voi!" - "Eliminerò un mio errore, Mary. Varney è pericoloso, non solo per il genere umano, ma anche per la mia razza!" (Mary Shelley e Draka)
 
53 - I misteri di Napoli
"Le voci corrono, milord! Io tengo molte orecchie... ma non vi preoccupate! Il vostro segreto è in buone mani!" - "Già! Le mani di un ladro! Qui dobbiamo stare attenti alla borsa!" (Don Gaetano e Shelley)
"T'ho preso!" - "E vvuje pigliateve 'o curtiello mio!" - "Bastasse così poco a uccidermi! Ma hai fatto male i conti, ragazzino!" (Varney e Piccirillo)
Questa città sotterranea sarà anche affascinante, ma a me sembra ancora più puzzolente di quella che sta alla luce del sole! (Kurjak)
Delle migliori intenzioni è lastricata la via dell'inferno... (Kurjak)
Io so guappo! Nun tengo appaura manco d'o diavulo! (Don Gaetano)
L'inferno me lo porto dentro! (Varney)
"A volte penso che tu sia quasi degno di me, Francis!... Hai scelto un panorama davvero drammatico per il nostro ultimo incontro!" - "L'ultimo... Così hai deciso di uccidermi, alla fine!" - "So di aver sbagliato, con te. Ho sbagliato a darti la tua nuova esistenza... Ho sbagliato a nutrire l'ambizione di costruire una creatura che fosse pari a me..." (Draka e Varney)
"Io ho cercato con tutte le mie forze di essere più forte... e di essere migliore! Non ci sono riuscito... Tuttavia non permetterò che tu mi distrugga!" - "Devo farlo! Non ho altra scelta. La tua esistenza mette in pericolo me e la mia stirpe..." - "Come al solito non mi hai compreso... ho cercato altre volte di distruggermi... ma senza riuscire di portare il tentativo sino in fondo! Adesso è diverso... ho trovato il coraggio... Addio padre!" (Varney e Draka)
"La sua maledizione... Varney fu il primo esperimento di Draka per avere un..." - "Concludi, Kurjak! Un figlio!... Fu un tentativo malriuscito e il figlio si autodistrusse pur di essere libero, mentre io..." - "Tu sei il figlio vero, quello autentico!" - "... Mentre io sono sempre prigioniero della mia maledizione!" (Kurjak e Harlan)
"La vostra mano!... Non sanguina già più!" - "Essere un Dampyr comporta grandi responsabilità, ma anche qualche vantaggio!" (Don Raffaele e Harlan)
"Di sicuro tuo padre non è molto simpatico ai suoi simili, caro Harlan! E sai cosa penso?" - "Forse lo indovino, ma... dillo con parole tue." - "Ecco... comincia a diventre simpatico a me!" - "Mmm... anch'io ho dei sentimenti ambigui nei suoi confronti, Kurjak..." - "Beh, sarebbe più che naturale. Lui..." - "Mi ha dato la vita, certo! Ma è anche un Maestro della Notte... non dimenticarlo mai!" - "E chi se lo scorda? Prima o poi uno di quei bastardi mi farà la pelle, me lo sento!" - "Non preoccuparti! Ti vendicherò io!" - "Sai che consolazione! Spero solo che non si tratti di Marsden! Quel viscido verme è il peggiore di tutti!" (Kurjak e Harlan)
 
54 - Il Teatro dei Passi perduti
"Ma che diavolo di posto è?... Con questa nebbia poi!" - "Non ci sono mai stato prima d'ora! Ma credo tu ne abbia nominato il padrone, caro Fjodor!" (Fjodor e Vicente)
Niente di meglio di una donna vera per interpretare un pupazzo. (Samael)
Fantasmi? No, per lo spettacolo che Caleb ci vuole offrire, vogliamo vedere e sentire il fluire della vita, con tutto l'ardore, il colore, le vitali imprecisioni... Questa, non la fredda perfezione, è la vera bellezza! (Samael)
"Si è calato maledettamente bene nella parte! Il personaggio di Schlemilh ha venduto l'ombra al diavolo..." - "E con questo?..." - "Ebbene... io ho guardato bene... non sono un visionario!... MA SONO SICURO CHE NON GETTAVA OMBRA!" (Fjodor e Vicente)
"Si può sapere almeno perché tu e Caleb avete scelto quest'opera?..." - "Perché è un'opera fantastica, con mille trucchi speciali... Perché, ovviamente, il demonio ci fa un figurone... e perché è un'opera sfortunata, che nessuno vide nella sua versione originale... e che neppure il suo autore vide mai rappresentata... Fino a stasera!" (Kurjak e Nikolaus)
 
55 - Spettri a Cambridge
"Questa casa ha quasi cinque secoli... ne ha viste tante! Sarebbe strano, dico io, se non avesse nessun fantasma!..." - "Sicuro! E' così pittoresca e antica... Gli manca solo un bello spettro per essere perfetta!" (Donald e Maud Nightingale)
"Visto che abbiamo un fantasma, tanto vale indagare a fondo e..." - "E magari autenticarlo con un bel timbro di garanzia! Casa infestata DOC!" (Donald e Maud Nightingale)
"L'avresti mai detto che un giorno saresti venuto a insegnare a Cambridge, e per di più nell'antico King's College?" - "Nemmeno nel mio sogno più sfrenato, caro Hans! Ma sia ben chiaro: sono stato al gioco e ho finto di fare il professore di Vampirologia nella tua tranquilla Friburgo, ma qui ti prego di risparmiarmi! Ti porto i libri, ti faccio da segretario... ma non chiedermi di salire in cattedra proprio a Cambridge! Ne sarei terrorizzato!" - "Un Dampyr che ha paura! Ma è la fine del mondo!" (Hans Milius e Harlan)
"Ti potrai consolare con la bella Nicole Simmons!" - "Santo cielo, Milius! Per chi mi hai preso? Per un dongiovanni?" (Hans Milius e Harlan)
Trovo gli inglesi alquanto complicati... (Harlan)
Non tutti gli spettri sono cattivi. (Nicole Simmons)
Gli studenti vengono a sapere tutto. (Humphrey)
"Voi siete sempre un giovanotto, professor Milius!" - "Uhm! Uhm! Sarà meglio che chiami mia moglie Esther... E' già molto tardi! Sarà in pensiero" - "Tranquillo, Hans! Non le diremo che hai fatto conquiste!" (Nicole Simmons, Hans Milius e Harlan)
Occorre una Laurea per diventare fantasmi a Cambridge? (Harlan)
"Una notte insonne non mi spaventa... Me ne starò seduto sui gradini ad ascoltare il racconto di qualche tua avventura, Harlan... Non mi hai mai raccontato di quella volta in Islanda..." - "Scusami, Hans, ma credo che dovrai restare qui per tuo conto... Il maggior pericolo è fuori, nel giardino... e non voglio lasciare solo Fred Richards!" - "Bel ragionamento! E così ha lasciato solo me!" (Hans Milius e Harlan)
L'esperienza mi insegna che tutto può avverarsi, quando c'è sotto una forte energia psichica. (Harlan)
 
56 - I Vampiri della città fantasma
"Cribbio! Non prende neanche il telefonino, qui! Ma dove siamo finiti?... Nel terzo mondo?" - "Ancora più lontano, Jonas...siamo nel vecchio west!" (Jonas e Spider)
"Si nota la mancanza di una mano femminile... Vuoi provvedere tu, Tes?" - "Tu sai che le mie specialità sono altre, soldatino!" - "Già... avrei dovuto dire 'manca un artiglio femminile'!" (Kurjak e Tesla)
"Questo è il detective Arbogast. Speriamo di ritrovarlo vivo, poveraccio..." - "Vivo o morto. La cosa peggiore sarebbe che fosse Non-morto... senza offesa per i presenti, ovvio." - "Grazie." (Harlan, Kurjak e Tesla)
"Noi, di solito, non beviamo whisky... e neppure birra... ma sangue!" - "L'hai sentito, Harlan? Questo burlone vuole farci paura..." - "Che cosa sareste, voi sanguisughe?... Agenti del fisco?" (Fingers, Kurjak e Harlan)
Avevi dimenticato come si soffre, vero? E allora ti ricorderò anche... come si muore! (Harlan)
Eccoli i dannati proiettili!... Speriamo che siano stati trattati con il sangue di Dampyr... Ho paura di toccarli anche attraverso i guanti! (Ava)
Tu non sai che cos'è la SETE, umano... augurati di non scoprirlo mai!" (Non-morto)
Bel tiro, Dampyr... Ma devo informarti che in questa città le tue armi sono fuorilegge! (Sceriffo)
La battaglia è cominciata, là fuori! Lo sceriffo vuole sconfiggere il Dampyr... dice che è il nostro peggior nemico... Invece io dico che è il nostro liberatore! (Fingers)
Uccidi anche me, Dampyr! Fra poco sorgerà il sole... non voglio soffrire più! (Ava)
 
57 - Il paese del sogno
Ci siamo!... Quello dev'essere l'incrocio con la 375!... L'autostrada di E.T.!... Come fa la voce fuori campo?... "Spazio, ultima frontiera..." Ma no, mi confondo con Star Trek!... (Lenny Meyer)
I clichès dei vecchi film western hanno una base di realtà. (Jim Fajella)
"Vai al diavolo, Jim Fajella, tu con le tue arie e i tuoi abiti firmati!... Se voi a Las Vegas fate le ore piccole con le macchinette mangiasoldi, non è certo una buona ragione per tirare giù dal letto un povero cristo che lavora!" - "Non farla tanto lunga, Bobby! Non si usa più la ronda notturna nelle città di frontiera?... E poi pensavo che voi bifolchi vi alzaste prima del canto del gallo per mungere vacche e quant'altro... Non manca poi molto all'alba!" - "Niente Bobby, detective dei miei stivali! Io per te sono lo sceriffo Warren! Non è colpa mia se gli elettori hanno silurato il tuo amico per eleggere me!" - "Qualcuno deve aver unto loro le tasche!" - "Stai offendendo i cittadini di Lincoln, poliziotto!..." - "D'accordo! Farò ammenda quando si accorgeranno del loro errore e ti toglieranno dal petto quella stella di latta, Bobby!" (Bobby Warren e Jim Fajella)
Se si tratta di bersi qualche altra birra, non dico di no! (Kurjak)
La controcultura non fa che inventarsi complotti... (Bobby Warren)
"Sbaglio... o lo sceriffo è un tantino razzista?..." - "E' uno degli amabili tratti della sua personalità..." - "Così amabile che mi veniva voglia di spaccargli la faccia!" (Kurjak e Jim Fajella)
La mia pelle non sopporta la luce del sole e posso uscire a volto scoperto solo dopo il tramonto! Ma per il resto funziono... e giro il mondo a combattere le ingiustizie!" (Tesla)
"La Polizia dovrebbe proteggere gli onesti cittadini, non aggredirli!" - "E i cittadini dovrebbero collaborare con la Polizia... se davvero sono onesti!" (Waldham e Jim Fajella)
"Possibile che quegli esperimenti ti abbiano dato dei superpoteri, come succede agli eroi dei comic-books?..." - "Non tutto il male viene per nuocere." (Brett Doolin e Tesla)
"Brett... quelli sono... DISCHI VOLANTI?..." - "Fulmini! Lo puoi vedere a te, detective! Non sono certo le renne volanti di Santa Claus!..." (Lenny Meyer e Brett Doolin)
"Desert Dog crede agli UFO, non ai Vampiri, Kurjak! Non puoi pretendere che di punto in bianco accetti per buona un'altra fede!" - "Bof! Contento lui!..." (Lenny Meyer e Kurjak)
 
58 - I segreti di Dreamland
"Ho sempre creduto che la vostra stirpe non temesse nulla e nessuno... Che foste praticamente immortali"! - "Dampyr è la sola eccezione alla regola... Tolto di mezzo lui, le cose prenderanno il loro corso normale... e dovremo occuparci solo di colui che, per gioco o per ambizione, ha introdotto nella partita un elemento di disturbo così pericoloso... Ma il turno del padre verrà... adesso tocca al figlio... e sono felice che il compito di distruggerlo sia toccato a me!" (Matheson e Ixtlàn)
"In passato ti spiegai come i Maestri amino trovarsi a dirigere le leve del potere e..." - "CHI DIAVOLO SONO I MAESTRI?!... Ti rammento la tua promessa, Harlan!... Una volta giunti quassù mi avresti spiegato tutto quanto!... Se proprio devo crepare, vorrei almeno sapere perché!" - "Una richiesta più che legittima, Desert Dog!..." - "Ma ti avverto: non voglio sentire altre stronzate sui Vampiri... o alzo i tacchi e me ne torno a casa mia!" (Harlan e Brett Doolin)
"Vedo che hai recuperato il mio kalashnikov! Se mi sono rotto la schiena, ti autorizzo a finirmi, anzi... te lo ordino! Un cacciatore di Vampiri in sedia a rotelle non sarebbe un bel vedere!" - "Non dire balle!" (Kurjak e Tesla)
"Qualcosa di rotto?" - "Beh, se la prima frana mi ha risparmiato, quasi quasi era la seconda ad ammazzarmi, quella che hai provocato tu!" - "Il solito ingrato! Ti ho persino protetto con il mio corpo!" - "Uhm! Un'esperienza indimenticabile!... Spero che vorrai ripeterla, magari in modo più appassionato... Non si nega un ultimo favore a un condannato a morte!" - "Vedi? Stai benissimo! Hai persino la forza per fare il galletto!" (Tesla e Kurjak)
Per tutta la vita ho creduto e sperato nell'esistenza degli UFO... e adesso scopro che... CHE CI SONO I VAMPIRI!" (Brett Doolin)
"E' proprio necessario procedere al buio?" - "Vedo io per te! Dammi la mano!" - "Eccola! Sai, per quanto la situazione sia spiacevole, non potrei augurarmi una compagnia migliore..." - "Stronzate!" (Kurjak e Tesla)
Quando c'è un eccesso di segretezza è normale sviluppare delle fantasie! (Jamieson)
Credo in un solo libero arbitrio: IL MIO! (Ixtlàn)
"Non è per niente facile accettare quello che mi è accaduto nelle ultime ventiquattro ore!... Dischi volanti, sparatorie, attacchi aerei, Vampiri, missili atomici... Ragazzi! Ho avuto più emozioni di Buck Rogers o di Flash Gordon messi assieme!... Ma ho la testa sulle spalle, io!... Lo shock peggiore è stato scoprire di avere come amica una Vampira! Ma digerirò anche questo!" - "Grazie per l'amica, Brett!..." (Brett Doolin e Tesla)
"Se sono così sentimentale è perché tra poche ore saremo tutti morti! Morire con voi sarà una consolazione, ragazzi!" - "Che ti piglia, soldato?... Le caverne buie ti rendono tetro e pessimista?" (Kurjak e Tesla)
"Sai per caso che cosa disse Davy Crockett ad Alamo?... Vorrei uscire di scena alla grande!" - "Piantala, buffone!" (Kurjak e Harlan)
Nei vecchi film di James Bond c'è sempre un condotto d'areazione in cui infilarsi e fuggire!... Perché noi non siamo così fortunati? (Kurjak)
 
59 - Le terminatrici
C'è più magia in questa lama che in tutti i tuoi scongiuri! (Pietro Sanna)
Gavino Mereu è il perfetto esempio di "bandito sociale": vittima d'ingiustizie, raddrizzatore di torti... Invincibile e invulnerabile, amato dalla sua gente... Che altro? Rubava ai ricchi per dare ai poveri?" (Sophie Mutter)
"E io che speravo di riportarvi qui, in febbraio! Dopo molti anni, stanno per riproporre il loro carnevale tradizionale..." - "Se ci tieni tanto, puoi venirci da solo e risparmiare degli incubi alla bambina! Perché invece non ci porti a Disneyland?" (Padre e madre di Clara)
Sophie Mutter è una ragazza di nervi saldi, professor Sanna! Non si perde d'animo per una testa di pecora mozzata! (Hans Milius)
Che terra affascinante! Siamo in Barbagia da poche ore appena... e già stiamo per incontrare un bandito!" (Hans Milius)
"Sanna mi piace. È il tipo giusto per lei." - "Il tipo giusto, dici? Oh, Harlan, Harlan... E io che ti avevo messo in guardia! Perdere una ragazza come Sophie Mutter! Farsela portar via senza muovere un dito! Questa non te la perdonerò mai! Mai finché campo!" (Harlan e Hans Milius)
"Anche se foste in mille, io non avrei paura di voi... Su Balente non ha paura di nessuno..." - "(sottovoce) Specialmente se nascosti nel buio ci sono i suoi compari a sorvegliarci con i fucili puntati!" (Diego Demurtis e Angelo Sanna)
Non tutti possono rendere efficaci i berbos... Gavino può, perché è il decimo dei suoi fratelli... e quindi ha in sé tutti i generi di pazzia... sa desuma... ciò lo rende spietato e senza paura, perché è già maledetto! (Maria Dore)
C'è più saggezza nella loro paura che nel tuo orgoglio! (Maria Dore)
Sgranate con me, sorelle, la mia corona de irroccos... Ogni grano è una maledizione a danno dei nostri nemici! Mentre voi piangete, loro ridono! Ma non rideranno più, se voi stesse farete vendetta! Se sarete con me, da additadoras vi trasformerete in accabadoras! Da lamentatici funebri diverrete... le terminatrici! (Paska Mereu)
Basta lo sguardo di un solo estraneo o di una macchina fotografica per falsare la genuinità di una cerimonia. (Angelo Sanna)
Hai pensato che io, anche solo per un attimo, potessi credere alle tue stupide storie di spettri e Vampiri, Harlan Draka? (Angelo Sanna)
Non voglio che dei semplici ragazzacci facciano concorrenza all'unica vera gloria locale… Diego Demurtis, la Primula Rossa del Sopramonte! (Diego Demurtis)
"Ma anche se non c'erano fantasmi, in questa faccenda, sono lieto di avere conosciuto Harlan Draka... il famoso Dampyr!" - "Voi sapevate...?!" - "Non sottovalutare mai i montanari sardi, Harlan Draka! Ne sanno una più del diavolo!" (Diego Demurtis e Harlan)
 
60 - La miniera di Zyarne
Il tuo avvenire è scritto tra le pieghe dell'ombra!(Volkoff)
"Ann è una delle mie più care amiche..." - "E sarebbe scortese, per un cavaliere come te, rifiutarle il tuo aiuto!" (Harlan e Caleb)
"Guarda laggiù... Il direttore ha visite. Sono quelli della televisione..." - "Chissà che cosa diavolo racconterà..." - "Di sicuro non andrà a dirgli che il dieci per cento del nostro stipendio finisce nelle tasche della kombinatzjia." (Ivan e Michail)
"Io li conosco quelli come te, Kurjak! Conosco la tua gente, conoscevo il tuo fottuto paese... Siete come dei cani, pronti ad azzannarvi tra di voi per un osso... Avete bisogno di uno che vi dia degli ordini e vi tenga il guinzaglio corto!" - "Sono qui per lavorare, Gavril, non per discutere di politica con te... E non ho voglia di spaccarti la testa." (Gavril e Kurjak)
Non so che cosa provi. Io non sogno più da moltissimo tempo. (Tesla)
Passo i miei giorni aspettando la notte, passo le mie notti cercando di sopportare la mia sete, Harlan mi aiuta... io aiuto loro. (Tesla)
"Harlan è molto prezioso per te, vero?" - "La falena è attratta dalla luce che può ucciderla?" (Ann e Tesla)
Non so se sei umano, ma so che come cena mi andrai benissimo lo stesso! (Tesla)
Ragazzi, ci terrei a precisare che non sono esattamente una donna d'azione! (Ann)
"I nostri amici stanno tornando!" - "Me ne occupo io!" - "Vacci piano, okay?" - "Sarò molto cordiale con loro." (Kurjak e Tesla)
 
61 - La foto che urla
"Scorre l'acqua, brucia il fuoco... quando ti guarda vivi per poco!" - "Soffia il vento, cade la neve... è il tuo sangue che lei si beve!" - "Gira la terra, l'uva matura... ma arriva Claudine e il sole si oscura!" (Bambine di Guichoux)
"La polizia ha portato via l'auto! Ma non potevano mica portarsi via il mio campo! Allora gli hanno fatto un sacco di foto e hanno preso dei campioni di terreno, perché c'era sangue dappertutto..." - "Che cosa non hanno potuto portare via?" - "Il mio campo! E' lui la cosa più interessante, non i due cadaveri, che, con rispetto parlando... se ne hai visto uno, li hai visti tutti!" (Cheviron e Harlan)
E' accaduto qualcosa... qualcosa di tanto oscuro che ha addirittura impedito all'erba di crescere, come se l'essenza stessa del Male avesse avvelenato il terreno... (Harlan)
Non c'è salvezza se nessuno vede il tuo orrore! (Pascal)
I brividi che gli umani avvertono quando vedono i ritratti dei morti, sono la piccola eco della loro energia... E' la forza psichica dei defunti a rimanere racchiusa nelle immagini! Le fotografie rubano l'anima. (Claudine Bobash)
"Mi piacerebbe sapere che tipo di creatura sei, bastardo... ma cerca di capirmi... non ne ho il tempo! Mi serve ancora molto sangue per completare la mia rinascita!" - "Il mio ti andrebbe di traverso! Te lo assicuro!" (Claudine Bobash e Harlan)
 
62 - I dannati di Praga
Ho bisogno dell'oblio per sopportare la consapevolezza di quello che sono... (Nikolaus)
So che vuoi chiudere gli occhi di fronte a tanto orrore, capitano! Ma sono costretto a dirti che li riaprirai... sull'eterna notte! (Nergal)
"Il capitano Verevkin non mi sembrava il tipo da essere schiavo... avrei voluto conoscerlo meglio." - "Su una delle pallottole che ucciderà Nergal ci sarà il suo nome, amici!... Parola di Harlan Draka." (Kurjak e Harlan)
 
63 - L'ombra del male
O si DOMANDA, o si PICCHIA. Le due cose non si fanno mai insieme. (Harlan)
Non mi piace la gente che dà del tu senza chiedere nemmeno il permesso... Quelli che si ritengono superiori e che si divertono a umiliare chi non considerano alla loro altezza... (Harlan)
"Tu hai figli, Harlan?" - "Per ora no..." - "Pensaci dieci volte prima di metterne al mondo uno. Potrebbe venirti come il mio!" (Giulio Boschi e Harlan)
Non sono i risultati che valgono. Quello che conta è come si ottengono. [...] E mio figlio ha usato ogni mezzo per ottenerli... tutti illegali! Ha corrotto, minacciato, spazzato via i più deboli..." - "Oggi si usa così!" (Giulio Boschi e Harlan)
"Parlo proprio come un vecchio trombone sfiatato!" - "Forse... ma la musica di questo trombone mi PIACE!" (Giulio Boschi e Harlan)
Vedo che hai fatto il bis! Parlo del nuovo livido... (Gisella)
"Qui sono nato, qui ho vissuto e ho idea che qui morirò!" - "Vacci piano con l'ottimismo!" (Giulio Boschi e Harlan)
In tutti questi anni ho sempre pensato che il Male, quando è così estremo, non possa morire... (Giulio Boschi)
"Questa me la devi proprio spiegare!... Perché vuoi dare un'occhiata al convento di notte, quando ne hai avuto la possibilità oggi?... E si è pure messo a piovere!" - "Ah!... Dov'è finito adesso l'eroico partigiano?" - "Vecchio e con i reumatismi, ecco com'è finito!..." - "Non te la prendere!... Diciamo che certe visite è meglio farle senza guida... possibilmente quando tutti dormono." (Giulio Boschi e Harlan)
 
64 - I sogni di Lisa
In certi casi bisogna dare una piccola spinta al destino. (Harlan)
"Vi ho sentito parlare con una donna! Ma..." - "Non vi preoccupate! Non ho un'amante nascosta nel retro della bottega! Parlavo con Kavka!" - "Una cornacchia?" - "Già. C'è chi parla con il proprio gatto... o il proprio cane... E io... ammetto di gradire la conversazione di Kavka, per quanto limitata!" (Lisa e Harlan)
"Non hai l'aria di essere timido, Harlan!... E non sembri nemmeno un vero libraio! Piuttosto ti si direbbe un uomo d'azione a riposo!" - "Sì, conduco una vita pericolosa! Quando spolvero quei vecchi scaffali, corro seriamente il rischio che mi crollino addosso!" (Lisa e Harlan)
Bisogna pur toglieri un peso, di tanto in tanto. (Lisa)
"Lisa si sta svegliando..." - "Non c'è da sorprendersi se ha sognato dei Vampiri! Stasera ha incontrato me e Tesla!" (Caleb e Harlan)
"Torna da lei e falla felice"... Che frase da macho! (Tesla)
 
65 - L'angelo ribelle
Essere ligi alle regole non porta lontano, quando c'è qualcuno in alto che le modifica a suo piacimento! (Jim Fajella)
"Che stavate facendo?... Un pisolino assieme?" - "Credi di essere l'unico stanco?... Io mi ero assopito... e Tesla deve stare al buio!" - "Allora sarà meglio che si rivesta! Anzi, rivestitevi entrambi!" (Harlan e Kurjak)
Ci sono altre porte, oltre a quelle conosciute... e sono tutte aperte, per me! Anche quelle del cuore degli uomini! (Lady Nahema)
Il nostro povero amico si è innamorato di una serial killer cannibale... la quale, pur sembrando una ventenne, ha un'età reale di otto anni! E per giunta Harlan si sente responsabile di non averla salvata in tempo! C'è di che impazzire! (Kurjak)
Chi combatte vede la realtà in bianco e nero, ma naturalmente quella non è la vera realtà. Il Male e il Bene... l'Ordine e il Caos... sono definizioni di comodo (Sariel)
Non sarò io a distruggerti! Ti distruggerai da solo! (Lady Nahema)
 
66 - Il grande fiume
"Te dovevi cantare al Regio, mica all'osteria!" - "Ci ho ben cantato, veh, al Regio di Parma!... Ma in fondo al coro, che non mi sentiva nessuno!" (Gerlando e Adelmo)
Forse ai ricchi inglesi piace la musica del maestro Verdi, ma non verranno mai a vivere qui, per farsi divorare dalle zanzare! (Adelmo)
Nella natura slava è prevista la gelosia?" - "Non quanto nella natura latina..." (Gerlando e Harlan)
"Qui si mangia anche bene. Se vuoi prenoto per l'ora di pranzo..." - "Meglio di no! Il detective che mangia troppo rischia di addormentarsi, altro che ragionare meglio!" - "Dimentichi Nero Wolfe!..." (Gerlando e Harlan)
Ho detto una bugia, dicendo che colleziono strane storie... o forse è una mezza verità! A volte frugo nel passato... ma lo faccio per combattere IL MALE! (Harlan)
 
67 - Danza con la morte
"Si è combattuta una guerra nel nostro Paese, molti anni fa... Una guerra sporca. E come in ogni guerra sono stati commessi degli eccessi..." -"Una guerra, dite! E contro chi? Quelle donne con i fazzoletti bianchi, con le fotografie dei loro morti... Sono loro il vostro nemico?" (Matos e Victoria Luquini)
"Oh, la leggiadra Victoria... Dovremmo uscire insieme qualche volta. In fondo non valgo meno del vostro cane!" - "Non direi. Lui è intelligente, professor Molina!" (Molina e Victoria Luquini)
"Non mi sembri molto allegra..." - "Scusa, è che.. Non so neppure io cosa mi succede... Mi sembra di vivere una vita che non è la mia... Non guardarmi così, non sono pazza! Ma è triste osservarsi allo specchio e non riconoscersi... Vedere le persone a cui dovresti voler bene... Tua madre, tuo padre... E sentire che non c'entri niente con loro! Ti è mai capitato di sentirti estraneo da tutti?" - "Mi è capitato ogni giorno della mia vita!" - "Davvero?!... Anche a me!.. Persino quando è morta mia madre..." - "Si può disprezzarla, la propria famiglia... Odiarla, perfino combatterla... Ma in un modo o nell'altro te la porti sempre dentro!" (Harlan e Victoria Luquini)
"Ti hanno conciato proprio male, vecchio mio!" - "Mi è sembrato di tornare a una notte di tanti anni fa... Tutto uguale... Come se certe cose non potessero aver fine... Ma il peggio non sono le bastonate... E' il dolore dei ricordi, quello non ti abbandona mai!" (Harlan ed Ernesto De La Serna)
Uccidere per uccidere non è mai una soluzione... (Harlan)
"Te lo ricordi questo sacchetto, Arturo?... Me lo hai regalato tu... 'E' per conservarci i tuoi dentini', mi dicevi... 'Così il topolino ti porterà tanti bei soldini...' Già, mi dicevi proprio così! E ridevi... Ridevi mentre ti davi da fare con le tenaglie!" - "Tu... Tu sei Estrella!! Estrella Lozano!" - "Estella, sì! Peccato che mia madre non sia riuscita a dirlo il mio nome, quando ha visto che cosa mi avevate fatto... Davanti al mio cadavere non ha avuto nemmeno la forza di parlare... Né di piangere... Le è rimasta solo la forza di impazzire!" (Estrella Lozano e Arturo Solanas)
Mi hanno dato una vita di contrabbando, un'illusione... Ma in fondo l'ho sempre saputo. Oggi mi riprendo tutto. Il passato, gli amori, la memoria... oggi sono sola, ma non più orfana! (Victoria Luquini)
L'uomo che ci vuole morti non ha più niente da perdere... La disperazione è la sua forza! (Dottor Luquini)
 
68 - I cacciatori di licantropi
"Che cos'è quella faccia, Harlan?... Non apprezzate il tango?" - "No... non è questo... Diciamo che... mi riporta alla mente brutti ricordi..." - "Mi dispiace... Forse avreste preferito andare a vedere la partita del Boca Juniors a La Bombadeira... E' lo stadio in cui ha iniziato a giocare Maradona!" - "Siete sfortunato... Non amo neanche il calcio... Il tango... Maradona... Caro Uriarte, mi aspettavo qualcosa di più originale da voi... manca solo Borges... e poi l'immaginario di Buenos Aires è al completo!" - "Ehm... no... In realtà c'è anche Borges!..." (Uriarte Iberra e Harlan)
I veri uomini non piangono! (Manuel Iberra)
"Che il cielo ti maledica, Rosas!" - "Stai tranquillo... L'ha già fatto da tempo!" (Manuel Iberra e Oberdan Rosas)
 
69 - I giorni del Condor
Sotto due bandiere, non si raccolgono più amici, bensì il doppio dei nemici... (Patricio Sandri)
Sta scendendo la notte... e con il buio il pericolo è maggiore... (Nestor Baldwin)
"Da quando mi sono trovato dentro questa storia, ho smesso di uscire dopo il tramonto. Accadono cose strane, quando fa buio..." - "Strane come... gente invulnerabile alle pallottole?... Oppure avete trovato vittime sbranate e senza una goccia di sangue in corpo?" (Nestor Baldwin e Kurjak)
SONO LA TUA NEMESI, VAMPIRO! (Harlan)
Non agitarti così, Baldwin... Le vene del collo ti si stanno ingrossando! Sarebbe un peccato se, dopo essere sfuggito a un attacco dei Vampiri, ti dovesse venire un colpo secco! (Kurjak)
I Vampiri cui diamo la caccia noi non se ne stanno tranquilli ad attenderci nelle bare! LA NOSTRA E' UNA GUERRA! (Harlan)
Per la miseria!... Non so se sei ancora in grado di sentirmi, Condor... ma questa tua uscita di scena rischia di farmi dare di stomaco! (Erwin Rogers)
Sorridi, bambino, che ti porterò la luna, quando ti servirà. Allodola della mia casa, ridi forte. Ridi tanto che la mia anima al sentirti annulli lo spazio. (Juan Lopez)
La vita è piena di contraddizioni. (Nestor Baldwin)
Quando si gioca una partita difficile, bisogna rischiare un po', per portarsi in vantaggio. (Harlan)
 
70 - Nel deserto di Atacama
Fantastico! Questo mi consola un po' del fallimento... Anche per un tipo in gamba come me, non è molto semplice far fuori una che è già morta e un tipo che guarisce così in fretta! (Erwin Rogers)
"Non devi vergognarti. Ti trovo sexy anche così... Solo metà del tuo corpo è andata arrosto." - "Fai lo spiritoso... sulla mia pelle!..." - "Non sia mai! Avanti, serviti, ragazzina!... La cura ricostituente Kurjak fa miracoli! Ma questa volta ti offro la mia gola, come nei film!..." - "Potresti farmi perdere la testa... Non hai paura?" - "Mi fido. So che ti fermerai in tempo!... E poi dicono che questo sia ancor meglio del sesso!" - "Stai per provare l'estasi, soldato!" (Kurjak e Tesla)
Non sempre i Maestri della Notte muoiono dalla voglia di affrontarti, Dampyr! (Kurjak)
"Tu usi il tuo sangue per innaffiare le tue armi... io costituisco la riserva di cibo della biondina... Chi sarà il primo a soffrire di una grave anemia, Harlan?" - "Probabilmente tu, Erwin! Io ho doti biologiche speciali..." (Erwin Rogers e Harlan)
E' la guerra. Quando le cose vanno male, devi essere disposto a sacrificare anche il tuo migliore amico. (Erwin Rogers)
Un antico convento nel bel mezzo del deserto!... Rifugio insolito per un Maestro della Notte! (Kurjak)
"Un assassino che mette la testa a posto?... C'è da fidarsi?" - "Se può cambiare sponda una Vampira... perché non un killer?..." (Kurjak e Tesla)
 
71 - I massacratori delle Ande
E' destino dell'uomo agire come un goffo burattino che si agita e scalpita senza poter conoscere il vero frutto delle sue azioni. (Josè Antonio De Areche)
"Ehi, è più di tre ore che mangiamo polvere!... Non ci saremo mica persi?" - "Tranquillo... Anche se sono passati quasi trent'anni dalla prima volta che sono stato qui, ricordo tutto perfettamente." - "E che cosa c'è da ricordare?! Siamo nel bel mezzo del nulla assoluto. Niente case. non un'anima..." (Kurjak e Harlan)
"Harlan Draka & Co." Eliminiamo ogni tipo di demoni, Vampiri, fantasmi e creature mostruose. Prezzi im-bat-ti-bi-li! (Kurjak)
"Accidenti, Harlan... Se siamo i benvenuti non è che questa gente lo dia molto a vedere!" - "Devono abituarsi al tuo brutto muso..." (Kurjak e Harlan)
"Ecco il nostro problema. Questi li abbiamo trovati stanotte... E' già il terzo attacco in una settimana. Tre attacchi e undici morti! Ed ecco il señor Ledesma, maestro di Huasimayo. E' arrivato qui tanto tempo fa... La scuola è nata con lui..." - "Vi darei il benvenuto, ma date le circostanze, sarebbe una mostra di ottimismo decisamente inopportuna..." (Don Santiago Willkahuamàn e Ledesma)
I contadini di oggi pensano che il grasso umano serva a far funzionare i computer o a pagare il debito estero. Suggestivo ma decisamente poco credibile! (Ledesma)
"E tu cos'hai da fissarmi, maestrino? Non hai mai visto una Vampira?" - "Eh? Cosa?... Perché ti coprivi, prima?..." - "Tranquillo... Il fatto è che noi bionde abbiamo la carnagione delicata!" (Tesla e Ledesma)
"Il Demone Nero prospera sulla disperazione. Dovunque vi sia gente schiava della fame, Thorke ha il suo dominio... e i suoi seguaci si moltiplicano!" - "Beh... lo troveremo prima o poi! Abbiamo solo tutto il terzo mondo da setacciare!..." (Harlan e Tesla)
"Ma sarà davvero un maestro di scuola il nostro Ledesma?" - "Perché? Che altro dovrei essere?" - "Beh, non saprei. Prendi me, per esempio... Lo avresti detto che sono un mostro?" (Tesla e Ledesma)
"Sergente Minaya, fate passare al pettine fitto questo letamaio e portatemi quella sgualdrina bionda!" - "Signorsì! Sarà un piacere metterle le mani addosso, signore!" - "Sicuro!... Un vero piacere... resta da vedere per chi!" (Sotomayor, Minaya e Kurjak)
"L'hai vista, Kurjak? Era terrorizzata..." - "Non prendertela, Tes... Non tutti possono sapere che grande cuore hai!" - "Sicuro, ho tutte le qualità che una ragazza possa desiderare... Un grande cuore che non batte più è un nomignolo da horror di serie B: 'Supai-warmy', la donna-diavolo!" - "Uhm... Vedo che sei dell'umore giusto per menare le mani." (Tesla e Kurjak)
 
72 - La dea egizia
"E una strana città, la nostra. Un po' metropoli e un po' borgata di provincia, sovrastata dalle montagne. A volte si ha l'impressione di essere lontani dal resto del mondo, quaggiù. E, di tanto in tanto, vediamo accadere delle cose... delle cose che altrove sarebbero ritenute impossibili. (Learco Calderbech)
"Le radici sono molto importanti per me, Harlan. Come anche pre voi, suppongo." - "Avete ragione, professore. Anche se a volte non è facile convivere con le proprie radici." (Learco Calderbech e Harlan)
"EHI, CIAO!" - "Ciao. Ci conosciamo?" - "No, ma mi piace da matti il tuo look. Perché non facciamo due passi insieme? Ti offro da bere, se vuoi." - "Non dico che mi dispiacerebbe, ma sai... io sono una ragazza molto esigente. E tu sei un po' magrolino, per i miei gusti!" (Ragazzo e Tesla)
E così questa è l'altra faccia della medaglia. In questa città di notte non ci sono solo vetrine luccicanti. Molte di queste ragazze provengono dall'est. Hanno cercato di realizzare i loro sogni oltre il confine. Ed eccolo là, il sogno: un padrone che pensa alle donne come bestiame da sfruttare. Ora ha incassato la sua parte e fa il giro per controllare le altre ragazze. Sembra un tipo robusto, bene in carne. Quasi quasi lo invito a cena! (Tesla)
Di solito i Maestri della Notte sono prudenti. Sfruttano un territorio di caccia molto a lungo, cercando di farsi notare il meno possibili. L'anonimato è la loro miglior difesa. (Harlan)
Mi dispiace, Harlan. Mi dispiace davvero. Ma il vostro sangue è molto importante per me... Ne farò buon uso, ve l'assicuro! (Learco Calderbech)
"Mi rendo conto che le mie spiegazioni potranno sembrare quelle di uno scienziato pazzo di un brutto film dell'orrore. Ma io non sono uno scienziato pazzo, amico mio." - "Questione di punti di vista!" (Learco Calderbech e Harlan)
"Harlan Draka... Tu... tu hai tradito un tuo simile... Hai tradito la tua razza!" - "Noi non siamo simili. Non lo siamo mai stati." (Learco Calderbech e Harlan)
 
73 - Il mistero di Loch Torridon
"Quand'ero studentessa e venivo al tuo corso di Storia dell'arte... Tutte le ragazze, allora, erano appassionate di arte medioevale... e del bel professor Richards!" - "Adesso anch'io sono un reperto antico!" (Maud Nightingale e Fred Richards)
Thor è un mio "collega": il miglior Ghost Hunter a quattro zampe in circolazione! (Maud Nightingale)
La natura svela i suoi segreti solo a chi li sa vedere. Ma bisogna essere pronti, aspettare il momento in cui lo schermo si abbassa... per poter guardare dentro le cose... (Stuart Morison)
Anch'io sono stato un ragazzo difficile. So quanto è duro crescere pensando che il mondo ti è nemico, che ti considera diverso... (Harlan)
"Santo cielo! Di solito le mie cacce ai fantasmi mi espongono al massimo all'umidità di un vecchio castello!... Niente che con un buon plaid o un caminetto io non sia in grado di affrontare!... Ma per fare l'alpinista dovrei essere più allenato... o più giovane! Credi che manchi alcora molto, Harlan?" - "Sia Helen che Duncan conoscono quel posto... Tutti gli altri abitanti della regione l'hanno sempre evitato..." - "Troppo... uhm... faticoso da raggiungere?" - "Gode di brutta fama, amico mio! Vi si svolgevano riti pagani, stregonerie... Insomma, porta male!" - "Già!... Come minimo una polmonite!" (Fred Richards e Harlan)
 
74 - Il giorno della Fenice
Non sempre si ha quello che si vuole. (Fnord)
Mio padre se n'è andato!... Sono cose che capitano!... Ci fanno anche le trasmissioni in TV e non c'è niente di misterioso. (Irma Hoster)
Andatevene ADESSO!... Così lo farete sulle vostre gambe! (Kurjak)
"Ho un dubbio... e avrei bisogno del consiglio di un'amica!..." - "Spero che non sia per una questione sentimentale... Sono una frana, in quel genere di cose..." (Nikolaus e Tesla)
"La vernice di questo flacone ha lo stesso potere di un talismano o di una formula per evocare il Male!... I quadri del padre di Irma potrebbero essere il contatto con il Regno delle Ombre!..." - "Peste!... Ma si può sapere che cosa dipinge questo Hildemar Hoster?!..." (Ann Jurging e Kurjak)
"Quanti chilometri ci sono da qui a Dresda?" - "Centottanta!... Farò io il primo tratto..." - "Mi raccomando, Harlan, non andare troppo forte... Oggi di emozioni ne ho avute abbastanza!" (Kurjak, Harlan e Ann Jurging)
Non solo i Santi possono fare miracoli. (Hildemar Hoster)
Gli esseri umani sono molto divertenti quando credono di aver salvato il mondo da soli. (Nikolaus)
 
75 - Lo sposo della Vampira
"Allora, che ve ne sembra? Il castello di MONFORTE DA ESTRELA!... Non è un set meraviglioso per un horror?..." - "Te lo dirò quando riuscirò a guardarlo, Roland!... Adesso devo cercare di non uscire di strada!... E ho finalmente capito perché hai comprato questa specie di trattore!... Un'auto normale non ce l'avrebbe fatta!" (Roland Kirby e Eddie Chapman)
"La multifunzionalità! Ciascun individuo ricopre più ruoli! Ecco il segreto per tenere basso il budget!" - "Mmm... Peccato che il compenso sia sempre uno!" (Roland Kirby e Eddie Chapman)
Regola numero uno: se ti porti a letto una ragazza, Eddie, non devi farti trascinare nelle sue fantasie isteriche! (Roland Kirby)
"Mmm... Io studio folklore e tradizioni popolari..." - "Sarà!... Ma non ne avete l'aria! Se siete professori voi, allora anch'io mi sono laureato Dottore a Coimbra!... Con tutto il rispetto, senhores!" - "Sentito, Harlan?... E dire che sinora tutti se l'erano bevuta!... Ma i montanari hanno il cervello fino!" (Harlan, Vitorino Rocha e Kurjak)
"C'è qualcosa in voi... Forse siete più matti di me... Anzi, senza il forse! E non siete semplici curiosi: non avete riso e non avete mormorato 'Incredibile'!... Siete uomini d'azione, questo è chiaro... E credo che siate qui per affrontare qualsiasi cosa viva nel castello..." - "Sorprendente!" (Vitorino Rocha e Kurjak)
Il tuo primo film l'hai ambientato nella contea di Carlow, in Irlanda, di cui è originaria la tua famiglia... e adesso scopro che i tuoi antenati avevano a che fare pure con il Portogallo! Che cosa giri?... Film d'orrore autobiografici? (Eddie Chapman)
"Democrazia?... Nel cinema dovrebbe vigere la dittatura del regista!" - "Non con quaranta gradi all'ombra amico!" (Rolad Kirby e Lloyd)
"Per fortuna Harlan Draka ha preso in pugno la situazione, come un moderno Van Helsing... Che medicina suggerite, Dottor Draka? Una bella collana d'aglio?... Sapete, avete il physique du role dell'eroico Vampire Hunter! Quasi quasi vi procuro un vecchio mantello e vi affido una parte..." - "Per essere un pallone gonfiato, state dimostrando un certo acume, Kirby... Ma i Dampyr non usano mantelli né collane d'aglio!" (Roland Kirby e Kurjak)
"Era un mostro crudele! Stava costringendoti a uccidere i tuoi amici e..." - "Non sai quello che dici, Harlan Draka! Tu! Tu sei peggiore di lei!... Hai ucciso un sogno! Charmaine era una creatura perfetta, aveva in sè la memoria dei secoli passati... Era una vera Vampira, capisci?... Un'altra razza! I Vampiri uccidono per vivere! Sono diversi da noi!... Andrebbero protetti, come le tigri siberiane! E tu, giustiziere arrogante... tu li massacri!" (Harlan Draka e Roland Kirby)
 
Acquista 
			online i racconti dell'orrore di Gaspare Pero